MOZAMBICO

Data di creazione : 25 giugno 1975

Breve storia in ordine cronologico:

Periodo precoloniale: Il territorio dell’attuale Mozambico era abitato da vari gruppi etnici, tra cui i Maku e gli Tsonga. Fu influenzato dal commercio arabo e persiano e successivamente dall’espansione coloniale portoghese.

XVI secolo: l’esploratore portoghese Vasco da Gama arriva sulle coste del Mozambico e inizia la colonizzazione portoghese. Le zone costiere furono gradualmente conquistate e trasformate in una parte della colonia portoghese delle Indie orientali.

XX secolo: Nel corso del XX secolo, l’identità nazionale del Mozambico cominciò a prendere forma e iniziò la lotta per l’indipendenza.

1962: Formazione del Fronte di Liberazione del Mozambico (FRELIMO), movimento che lotta per l’indipendenza.

1975: Lo stato ottiene l’indipendenza dal Portogallo e diventa una Repubblica popolare. Samora Machel divenne il primo presidente.

1977: Dichiarata repubblica socialista e inizio di una significativa collettivizzazione dell’economia.

1980-1990: È stata colpita da una lunga e devastante guerra civile tra il governo FRELIMO e le forze ribelli antigovernative del movimento RENAMO.

1986: Il presidente Samora Machel muore in un incidente aereo e viene sostituito da Joaquim Chissano.

1992: viene concluso un accordo di pace che pone fine alla guerra civile.

1994: si tengono le prime elezioni multipartitiche, nelle quali vince il FRELIMO.

Dopo il 1994: apertura graduale agli investimenti esteri e avvio delle riforme economiche.

21° secolo: crescita economica, dovuta principalmente all’estrazione di risorse naturali come petrolio e gas naturale.

 

Abbreviazione internazionale : MZ

 

Valuta : Metical mozambicano MZN

Il metical mozambicano è ulteriormente suddiviso in unità più piccole chiamate centavos. Le banconote e le monete sono emesse dalla Banca Centrale del Mozambico, che controlla la politica monetaria del paese.

 

Dominio Internet : .mz

 

Prefisso telefonico : +258

 

Fuso orario : GMT +2

 

Geografia :

Il Mozambico ha una lunga costa dell’Oceano Atlantico che si estende per quasi 2.500 chilometri. Questa costa è conosciuta per le sue bellissime spiagge ed è una destinazione popolare per i turisti.

L’interno è prevalentemente pianeggiante, ma ci sono diverse catene montuose, tra cui i Monti Drakensberg, che segnano il confine con la Repubblica del Sud Africa.

È attraversato da numerosi fiumi, il più importante dei quali è il fiume Zambesi, che segna il confine settentrionale del paese. È famoso per le sue cascate, tra cui le famose Cascate Vittoria.

Nella parte occidentale del paese si trovano numerosi laghi, il più grande dei quali è il lago Niassa, conosciuto come lago Malawi. È il terzo lago più grande dell’Africa.

La parte meridionale ospita il deserto del Kalahari, che si estende sul territorio di diversi paesi. Il Mozambico comprende diversi arcipelaghi nell’Oceano Indiano, tra cui l’Arcipelago di Bazaruto e l’Arcipelago delle Quirimbas, che sono popolari destinazioni turistiche.

 

Vetta più alta : Monte Binga 2.436 m sul livello del mare

La vetta più alta del Mozambico è la vetta del Monte Binga, che fa parte della catena montuosa dei Drakensberg. Il Monte Binga si trova al confine con lo Zimbabwe.

 

Clima :

Le zone costiere che si trovano sulla costa sud-orientale dell’Oceano Indiano hanno un clima tropicale con elevata umidità. Questa zona è caratterizzata da estati calde e umide e inverni miti. La stagione delle piogge va da novembre ad aprile, quando piove molto, mentre la stagione più secca va da maggio a ottobre.

L’interno ha un clima piuttosto secco e caldo. La stagione delle piogge va da novembre a marzo, mentre la stagione secca va da aprile a ottobre.

I Monti Drakensberg (monti dei Draghi), situati al confine meridionale del Mozambico, hanno un clima più fresco con estati miti e inverni freddi. Potrebbero esserci anche maggiori precipitazioni nella zona.

La valle del fiume Zambesi, nel nord del paese, ha un clima caldo e secco con piogge estive significative. Il clima delle isole del Mozambico nell’Oceano Indiano è tropicale con temperature più miti ed elevata umidità. La stagione delle piogge qui solitamente coincide con le zone costiere.

 

Fauna e flora:

Il Mozambico è una delle ultime roccaforti degli elefanti africani. Il paese ha diverse aree protette dove è possibile osservare queste maestose creature.

Ha anche una popolazione di leoni, soprattutto nei parchi e nelle riserve nazionali. Fiumi e corsi d’acqua sono abitati da varie specie di coccodrilli. Il paese sta cercando di proteggere le specie di rinoceronte in via di estinzione come il rinoceronte nero.

È un paradiso per gli ornitologi, ha una ricca popolazione di uccelli. Le acque costiere ospitano molte specie di delfini e squali, rendendo la zona attraente per i subacquei e gli amanti della vita marina.

La parte settentrionale comprende foreste pluviali e foreste tropicali. Queste aree ospitano molte specie di piante e alberi rari. L’interno è principalmente un paesaggio di savana con erba e alberi. Qui troviamo acacie e baobab, caratteristici del paesaggio africano. Le zone costiere sono decorate con mangrovie e altre piante adattate all’ambiente salato.

Molte tribù indigene utilizzano piante locali per scopi medicinali e pratiche rituali.

 

Agricoltura :

Le principali colture coltivate includono mais, manioca, riso, canna da zucchero, sesamo, arachidi e patate dolci. Inoltre qui si coltivano caffè, cotone e cacao.

Alcune colture come la canna da zucchero, il caffè, il tè e le arachidi vengono coltivate per l’esportazione. L’agricoltura dipende dalla stagione delle piogge, che dura da novembre a marzo. Questo periodo è cruciale per la crescita delle colture.

La pesca è un’altra importante fonte di cibo e reddito per molti residenti. Nonostante la ricchezza di risorse agricole, il Paese deve affrontare sfide legate alla povertà e alla disuguaglianza. Molti piccoli agricoltori non hanno accesso alle moderne tecniche e infrastrutture agricole.

 

Estrazione delle materie prime :

Il Mozambico possiede importanti riserve di petrolio e gas nella regione di Rovuma, nel nord. L’estrazione e l’esportazione di petrolio e gas naturale sono fattori chiave per lo sviluppo dell’economia mozambicana.

Il paese dispone di ampie riserve di carbone, soprattutto nella provincia di Tete, nel nord del paese. L’estrazione del carbone sta diventando sempre più importante e comincia ad essere esportata sui mercati internazionali.

Il Mozambico è noto per l’estrazione di gemme, in particolare di rubini. L’industria della lavorazione del legno comprende il disboscamento e la produzione di materiale legnoso.

Il paese ha riserve di minerale di ferro, tra cui ferro, manganese, bauxite e oro. L’estrazione mineraria di questi livelli rafforza il settore industriale del paese.

 

Industria :

L’estrazione e la lavorazione di petrolio e gas sono tra le industrie più importanti del Mozambico. Un’economia in crescita richiede lo sviluppo di infrastrutture, tra cui strade, porti, aeroporti e impianti energetici.

Le industrie alimentare, tessile e chimica sono le più diffuse nel Paese. L’allevamento del bestiame svolge un ruolo importante nell’economia. Industria forestale e della lavorazione del legno – esportazione di legno e materiale legnoso.

 

Servizi e altri settori dell’economia : turismo, trasporti

 

Punti di interesse naturali e storici : isole di Inhambane, Maputo, Mozambico e Bazaruto, parchi nazionali di Gorongosa e Niassa, spiagge.

Il Mozambico ha una lunga costa dell’Oceano Indiano, il che significa che offre bellissime spiagge di sabbia bianca, mare cristallino e opportunità per immersioni e snorkeling.

Ha una serie di parchi nazionali e aree protette come il Parc National de Gorongosa, la Réserve spéciale de Maputo e il Parco Nazionale di Bazaruto, dove puoi vedere animali selvatici tra cui elefanti, leoni, leopardi e uccelli rari.

Il paese è una delle migliori destinazioni subacquee al mondo. Le zone costiere sono note per le loro barriere coralline, offrendo un’opportunità unica di osservare una varietà di vita marina, tra cui squali, delfini e pesci colorati. Troverai anche tesori storici e culturali come città coloniali, mercati, artigianato e villaggi tradizionali.

L’isola di Bazaruto è una bellissima isola parco nazionale che offre spiagge con prati, dune e la possibilità di osservare le balene.

 

Parchi acquatici:

 

Forma di governo : repubblica

Il Mozambico è una repubblica con un sistema di governo parlamentare e un sistema politico multipartitico. Il documento fondamentale che determina l’istituzione dello Stato è la Costituzione, adottata nel 2004.

Il presidente ha ampi poteri ed è il capo dello Stato e del governo. È eletto con voto diretto dei cittadini per un mandato di cinque anni. Nomina il governo e ha il potere di dirigere il potere esecutivo.

Il Parlamento mozambicano è chiamato Assemblea Nazionale (Assembleia da República) ed è composto da 250 membri eletti per un mandato di cinque anni. Il Parlamento ha poteri nel processo legislativo, inclusa l’approvazione delle leggi e un ruolo di controllo sull’esecutivo. La magistratura è indipendente, il sistema giudiziario comprende la Corte Costituzionale, l’Alta Corte, i tribunali regionali e altri tribunali.

 

Capitale : Maputo

Si trova sulla costa sud-orientale del Canale del Mozambico, non lontano dal confine con la Repubblica del Sud Africa.

Maputo fu fondata da coloni portoghesi alla fine del XVIII secolo e durante l’era coloniale era conosciuta come Lourenço Marques. Dopo che il Mozambico ottenne l’indipendenza nel 1975, fu ribattezzato Maputo.

 

Superficie : 801.590 km2

 

Popolazione : 31.700.000 (2022)

Il Mozambico ha una composizione etnica e linguistica molto diversificata. I gruppi etnici più numerosi sono  Makua, Tsonga, Lomwe, Shona e Sena.

La lingua ufficiale del Mozambico è il portoghese, che viene insegnato nelle scuole e utilizzato nella pubblica amministrazione e nei media. Tuttavia, il pubblico parla anche diverse lingue locali come Makua, Tsonga, Lomwe e Sena. Il cristianesimo predomina in Mozambico. Esiste anche una significativa minoranza musulmana, soprattutto nelle parti settentrionali del paese.

L’assistenza sanitaria è un problema fondamentale, anche se si stanno facendo sforzi per migliorarla. Il paese è alle prese con malattie infettive, tra cui la malaria, l’HIV/AIDS e la tubercolosi.

 

Monumenti UNESCO: 1

 

  1. Isola del Mozambico (1991) – Città fortificata sull’omonima isola. Era un centro commerciale dei portoghesi.

               

Parchi nazionali: 6

 

  1. Parco Nazionale di Gorongosa
  2. Parco Nazionale del Quirimbusr
  3. Parco Nazionale dell’Arcipelago di Bazaruto
  4. Parco Nazionale dello Zinave
  5. Parco Nazionale del Limpopo
  6. Parco Nazionale Banhine