ISOLA DI SAN TOMMASO E DEL PRINCIPE

Data di creazione: 12 luglio 1975

Breve storia in ordine cronologico:

XV secolo: le isole São Tomé e Príncipe vengono scoperte dai navigatori portoghesi. Il Portogallo iniziò l’insediamento di queste isole, che divennero importanti centri commerciali.

Dal XVI al XIX secolo: le isole venivano utilizzate per la coltivazione della canna da zucchero e costituivano importanti fonti di manodopera nella tratta transatlantica degli schiavi.

XIX secolo: l’abolizione della schiavitù in Portogallo nel 1869 incide sul destino delle isole.

XX secolo: nel 1951, São Tomé e Príncipe fu trasferita al territorio portoghese d’oltremare. Nel corso del XX secolo si sviluppò un movimento di indipendenza nazionale.

1974: La rivoluzione portoghese segna un cambiamento nella politica coloniale. Il Portogallo promise l’indipendenza alle sue colonie.

12 luglio 1975: São Tomé e Príncipe ottengono l’indipendenza dal Portogallo.

Dopo il 1975: seguì un periodo di cambiamenti politici, alternanza di regimi al potere e sfide economiche. Il paese ha attraversato diversi periodi di instabilità politica.

21° secolo: São Tomé e Príncipe rimane uno stato indipendente che lotta per affrontare le sfide sociali ed economiche. L’economia delle isole si basa sull’agricoltura, principalmente sulla produzione di cacao e palma da olio, e sulla pesca.

 

Abbreviazione internazionale : ST

 

Valuta : San Tommaso Dobra (STN)

Un bene si divide in 100 centesimi. A seconda degli eventi valutari attuali, in alcuni negozi e transazioni potrebbe essere accettato anche il dollaro statunitense (USD).

 

Dominio Internet : .st

 

Prefisso telefonico : + 239

 

Fuso orario : GMT +1

 

Geografia :

São Tomé e Príncipe è uno stato insulare situato nell’Oceano Atlantico, vicino alla costa occidentale dell’Africa. Si trova all’incirca sull’equatore e fa parte dell’Africa occidentale.

Questo paese è costituito dall’isola principale di São Tomé e dalla più piccola Isola del Principe (Ilha do Príncipe).

L’isola di São Tomé e Príncipe è nota per la sua bellissima natura. Entrambe le isole hanno una lussureggiante vegetazione tropicale, massicci montuosi, foreste pluviali e bellissime spiagge. Sono circondati da barriere coralline e offrono una ricchezza di biodiversità.

 

Vetta più alta : Pico de São Tomé 2.024 m sul livello del mare

Il Pico de São Tomé fa parte di un massiccio montuoso situato sull’isola di San Tommaso.

 

Clima :

Le temperature sulle isole sono per lo più elevate durante tutto l’anno. Le temperature medie variano tra 22°C e 30°C. I massimi si verificano solitamente durante la stagione secca.

Le isole hanno un’elevata umidità, dovuta alla loro posizione vicino all’equatore e all’influenza della stagione delle piogge. São Tomé e Príncipe ha due periodi climatici fondamentali. La stagione delle piogge va da ottobre a maggio, quando si verificano regolarmente forti piogge. La stagione secca dura da giugno a settembre. Questa zona dell’Oceano Atlantico è occasionalmente colpita da uragani.

 

Fauna e flora:

São Tomé e Príncipe ospita numerose specie di uccelli. Tra questi ricordiamo ad esempio il tessitore di San Tommaso (Ploceus sanctithomae) e il tessitore del principe (Ploceus Princeps).

Le isole ospitano una varietà di specie di rettili, tra cui gechi e lucertole. Le foreste tropicali delle isole ospitano una varietà di insetti, farfalle, scarafaggi e molti altri. Nel mare circostante di São Tomé e Príncipe troverai una varietà di pesci, squali, delfini e tartarughe marine.

Le isole hanno rigogliose foreste pluviali tropicali, dove crescono diversi tipi di alberi, tra cui mogano, ebano e mangrovie, oltre a specie di orchidee.

 

Agricoltura :

São Tomé e Príncipe è nota per la produzione di cacao. Il cacao è uno dei principali prodotti di esportazione del paese. Cresce nelle foreste pluviali ed è un’importante fonte di reddito per gli agricoltori locali. Il caffè è un’altra coltura importante, il paese produce caffè di qualità ricercato sul mercato mondiale. L’olio di palma è utilizzato nell’industria manifatturiera e alimentare.

Sulle isole vengono coltivate anche altre colture tropicali come banane, ananas, avocado, papaya e altre. L’agricoltura ha un impatto significativo sull’ambiente delle isole, motivo per cui la conservazione della natura è importante. L’agricoltura e la silvicoltura sostenibili sono fondamentali per proteggere la biodiversità e la ricchezza naturale delle isole.

 

Estrazione delle materie prime :

São Tomé e Príncipe ha un potenziale per la produzione di petrolio e gas. In passato sono state effettuate perforazioni esplorative, ma l’estrazione mineraria commerciale non è ancora iniziata. Un possibile futuro dell’estrazione di petrolio e gas potrebbe portare nuove entrate al Paese. Il taglio del legname, in particolare quello del mogano e dell’ebano, è stato storicamente un’industria importante nelle isole.

Le isole hanno anche riserve di pietra e calcare, che vengono utilizzate per scopi edilizi e per la produzione di calce. Materiali come sabbia e ghiaia vengono estratti per scopi edili come la costruzione di strade ed edifici.

 

Industria:

Il paese ha un’industria di trasformazione alimentare che include la lavorazione del cacao e del caffè. La produzione di olio di palma è un altro ramo legato all’agricoltura. L’industria della pesca svolge un ruolo significativo nell’economia.

L’edilizia è un ramo importante dell’industria, soprattutto a causa dello sviluppo delle infrastrutture e delle esigenze abitative.

 

Servizi e altri settori dell’economia : turismo, trasporti marittimi e aerei

 

Punti di interesse naturali e storici : parco Obo, montagna Pico de São Tomé, spiaggia Jalé, barriere coralline

São Tomé e Príncipe è nota per la sua bellissima natura, che comprende foreste pluviali, catene montuose, cascate, spiagge e barriere coralline. I turisti vengono qui per scoprire ecosistemi unici e bellezze naturali.

Le isole hanno bellissime spiagge con sabbia bianca e acque turchesi, ideali per prendere il sole, nuotare e praticare sport acquatici. Il mondo sottomarino intorno alle isole offre condizioni eccellenti per le immersioni e lo snorkeling. Le barriere coralline ospitano una varietà di vita marina.

Attraverso le visite ai musei, ai monumenti storici e ai mercati con i prodotti locali, i turisti possono scoprire la ricca cultura e storia locale.

 

Parchi acquatici:

 

Forma di governo : repubblica semipresidenziale

Il Presidente è il capo dello Stato ed è eletto tramite elezioni generali per un mandato di cinque anni. Ha il potere esecutivo ed è responsabile della gestione del governo e dell’apparato statale. Allo stesso tempo nomina il primo ministro e gli altri membri del governo. Il Parlamento, chiamato Assemblea Nazionale, è l’organo legislativo di São Tomé e Príncipe. Si compone di una camera: l’Assemblea nazionale. I deputati sono eletti mediante elezioni generali per un mandato di cinque anni.

Il paese ha un sistema politico multipartitico, il che significa che ci sono diversi partiti politici che competono alle elezioni e hanno rappresentanza in parlamento. Un sistema democratico è stato istituito dopo l’indipendenza nel 1975.

 

Capitale : São Tomé

La città di São Tomé si trova sulla costa nord-orientale dell’isola di São Tomé. Ha una ricca storia che risale al periodo della colonizzazione portoghese. Il governo coloniale portoghese utilizzò la città come centro amministrativo per le sue colonie africane.

 

Superficie : 1.001 km2

 

Popolazione : 223.000 (2021)

I gruppi principali sono discendenti di schiavi africani e discendenti di colonizzatori europei (principalmente portoghesi). Il portoghese è la lingua ufficiale di São Tomé e Príncipe, anche se molte persone locali parlano anche una lingua creola chiamata “Forro”.

La maggioranza della popolazione è cattolica, in riferimento all’eredità coloniale del Portogallo. Il Paese deve ancora affrontare diverse sfide sociali ed economiche, tra cui la povertà e l’accesso ai servizi di base.

 

Monumenti UNESCO: –

 

             

Parchi nazionali: 1

 

  1. Parco Nazionale dell’Obo