ARMENIA

Data di creazione : 27 settembre 1991

Breve storia in ordine cronologico:

Antica Armenia: l’Armenia ha una ricca storia che risale a migliaia di anni fa. L’antica Armenia sorse intorno al VI secolo a.C. e fu governata da varie potenze, tra cui i persiani e i romani.

Regno d’Armenia: il primo regno armeno fu il Regno d’Armenia, che esisteva nei primi secoli d.C. Era un regno indipendente che giocò un ruolo significativo nella regione.

Conversione al cristianesimo: nel 301 d.C., l’Armenia divenne il primo paese al mondo ad adottare il cristianesimo come religione di stato. Questo evento è di fondamentale importanza per la storia armena.

Imperi bizantino e persiano: nel corso della storia, l’Armenia è stata occupata e governata molte volte dall’Impero bizantino e dall’Impero persiano, portando a numerose ribellioni e conflitti armeni.

Impero Ottomano: nel XVI secolo l’Armenia divenne parte dell’Impero Ottomano. La popolazione armena fu soggetta a varie persecuzioni e massacri, incluso il genocidio armeno durante la prima guerra mondiale.

Indipendenza: l’Armenia dichiarò la propria indipendenza nel 1918 dopo il crollo dell’Impero Ottomano. Seguirono la guerra civile e i conflitti con gli stati vicini, compreso l’Azerbaigian.

Occupazione sovietica: nel 1920, l’Armenia fu occupata dall’Unione Sovietica e divenne parte dell’Unione Sovietica come SSR armeno.

Repubblica Indipendente: dopo il crollo dell’Unione Sovietica nel 1991, l’Armenia ha riacquistato la sua indipendenza come Repubblica d’Armenia. Questo periodo è stato segnato da cambiamenti politici e conflitti nella regione, in particolare il conflitto nel Nagorno-Karabakh.

 

Abbreviazione internazionale : ARM

 

Valuta : Dram armeno (AMD)

La valuta prende il nome dall’antico dram armeno, una moneta d’argento utilizzata in passato in Armenia. Il dram armeno è diviso in unità più piccole: luma (1 dram = 100 luma).

 

Dominio Internet : em

 

Prefisso telefonico : +374

 

Fuso orario : GMT +4

 

Geografia :

L’Armenia confina con diversi paesi: la Turchia a ovest, la Georgia a nord, l’Azerbaigian a est e l’Iran a sud.

È principalmente un paese montuoso con molte catene montuose. La catena montuosa più importante è il Grande Caucaso a nord e gli altopiani armeni a sud.

Comprende anche il Nagorno-Karabakh, una regione separatista che è stata in guerra con l’Azerbaigian. Il Nagorno-Karabakh è stato dichiarato repubblica autoproclamata, ma il suo status rimane controverso. Ci sono vari laghi nel paese, il più grande dei quali è Sevan. È uno dei laghi d’acqua dolce più grandi dell’Asia ed è importante per l’approvvigionamento idrico e il turismo.

I fiumi principali sono Araks (Aras) e Hrazdan. Il fiume Araks forma gran parte del confine occidentale del paese, mentre l’Hrazdan scorre attraverso la capitale, Yerevan.

 

Vetta più alta: Aragac 4.095 metri sopra il livello del mare.

Aragac è un complesso vulcanico situato nella parte nordoccidentale del Paese, vicino al confine turco. È la montagna più alta dell’Armenia e dell’intero Caucaso meridionale.

 

Clima :

I mesi estivi sono generalmente caldi e secchi, con temperature che superano i 30 °C (86 °F) e oltre.

Gli inverni sono freddi con nevicate, soprattutto nelle zone montuose. Le temperature scendono sotto lo zero in inverno, anche a quote più basse.

L’Armenia è un paese relativamente secco con scarse precipitazioni. La maggior parte delle precipitazioni cade nelle zone montuose e in primavera, il che significa lo scioglimento della neve dalle montagne. Il clima varia notevolmente con l’altitudine. Le montagne più alte sono più fredde e nevica di più, mentre le pianure sono più calde.

I venti sono comuni nelle zone montuose, che influenzano il clima locale. Il lago Sevan ha un’influenza significativa sul microclima locale. La zona intorno al lago ha un clima più mite rispetto ad altre parti del Paese ed è un punto caldo per il turismo estivo. Il paese si trova su una fascia sismica ed è spesso soggetto a terremoti, che possono influenzare le condizioni di vita locali.

 

Fauna e flora :

Nelle pianure e nelle basse montagne si possono trovare piante della steppa e dei prati come erbe, fiori ed erbe aromatiche.

Nelle zone montuose sono presenti boschi di faggi, querce, carpini, aceri e altri alberi decidui. Le piante e gli arbusti alpini crescono in alta montagna e si adattano a condizioni estreme.

I dintorni del Lago Sevan sono ricchi di vegetazione, tra cui il carice Sevan, una specie endemica che si trova solo in questa zona.

Il paese ospita molte specie di uccelli, tra cui aquile, falchi, gufi e vari uccelli canori. Il lago Sevan è anche un habitat importante per gli uccelli acquatici.

Nelle montagne e nelle foreste vivono diversi mammiferi, tra cui camosci, caprioli, cinghiali, volpi e lepri. Qui vivono anche lucertole e vari tipi di rettili.

 

Agricoltura :

La coltivazione del raccolto gioca un ruolo importante nell’agricoltura armena. Le colture più comunemente coltivate includono grano, orzo, patate, girasoli, frutta (comprese uva e mele) e verdure.

L’allevamento di bestiame come mucche, pecore, capre e polli è comune nelle pianure e nelle valli.

Nelle zone montuose, soprattutto nel Caucaso, è diffusa la pastorizia, prevalentemente per l’allevamento di pecore e capre.

L’agricoltura armena deve affrontare diverse sfide, tra cui un’irrigazione inadeguata, l’erosione del suolo, una bassa produttività e le difficoltà di accesso ai mercati.

Esporta alcuni prodotti agricoli, tra cui vino e frutta, all’estero, contribuendo all’economia del paese.

 

Estrazione delle materie prime :

L’Armenia ha importanti riserve di rame, che vengono estratte in varie località minerarie. Un’altra materia prima importante è il molibdeno. Viene utilizzato in varie applicazioni industriali, soprattutto nella metallurgia. L’Armenia ha anche riserve di oro e altri metalli preziosi. Qui vengono estratti vari materiali da costruzione, tra cui calcare, tufo e basalto, che vengono utilizzati nell’edilizia e nelle infrastrutture.

 

Industria :

L’industria alimentare è uno dei rami principali dell’industria armena. Comprende la produzione di alimenti, bevande e prodotti alimentari, tra cui vino, latticini, carne e altri alimenti.

Esiste anche un’industria farmaceutica coinvolta nella produzione di medicinali e dispositivi medici. Estrazione di rame e molibdeno.

Si sta sviluppando anche l’industria tessile e dell’abbigliamento, compresa la produzione di abbigliamento, prodotti tessili e calzature.

L’industria energetica comprende la produzione di elettricità e il riscaldamento. La maggior parte dell’energia elettrica è prodotta da fonti rinnovabili, in particolare da quella idroelettrica.

 

Servizi e altri settori dell’economia : turismo

 

Punti di interesse naturali e storici : i monasteri medievali di Geghard, Khor Virap e Haghpat, la valle dell’Azat, il lago Sevan, le città di Sisian e Dilijan

L’Armenia ha una ricca storia e molti monumenti antichi. Tra i più famosi ci sono la Cattedrale di San Echmiadzin (la più antica cattedrale cristiana del mondo), i monasteri di Tatev e Geghard, la storica città di Gyumri e altri. Il paese è noto per i suoi paesaggi montani, laghi e riserve naturali. Il lago Sevan è un luogo popolare per le vacanze estive. Gli altopiani armeni offrono splendide viste sulla campagna circostante. Qui si svolgono vari festival culturali e folcloristici, tra cui danze, musica e celebrazioni tradizionali.

Ha una ricca tradizione di vinificazione e la cucina tradizionale armena è famosa per i suoi piatti deliziosi come dolma, kebab, lavash e molti altri.

Qui troverete terme e centri termali che offrono trattamenti rilassanti e curativi.

 

 

Forma di governo : repubblica semipresidenziale

Il presidente dell’Armenia è il capo dello Stato e ha alcuni poteri esecutivi, tra cui la nomina del governo e la direzione della politica estera. Il presidente è eletto alle elezioni generali per un mandato di cinque anni. Il parlamento è chiamato Assemblea Nazionale (Assemblea Nazionale dell’Armenia). Ha un sistema bicamerale con una Camera bassa (Assemblea nazionale) e una Camera alta (Consiglio della Repubblica d’Armenia). I membri della Camera bassa sono eletti per un mandato di cinque anni.

Il sistema giudiziario è indipendente e comprende diverse istanze giudiziarie, tra cui la Corte Costituzionale e la Corte Suprema. I tribunali hanno il compito di amministrare la giustizia e di tutelare i diritti dei cittadini. L’Armenia ha un sistema di autogoverno locale che consente alle autorità regionali e locali di gestire gli affari all’interno del proprio territorio.

 

Capitale : Erevan

Si trova nella parte centrale del paese, a circa 10 chilometri dalla sponda occidentale del Lago Sevan.

La storia di Yerevan risale all’età del bronzo. La città fu fondata probabilmente intorno all’VIII secolo a.C. Durante la sua esistenza, Yerevan fu governata da vari imperi e potenze imperiali, tra cui persiani, bizantini, arabi, turchi e russi.

 

Superficie : 29.743 km2

 

Popolazione : 3.000.000 (2022)

La maggioranza degli abitanti sono armeni, che costituiscono circa il 98% della popolazione. Il resto della popolazione è costituito da minoranze, tra cui curdi, russi, yazidi e altri.

È il primo paese nella storia ad adottare il cristianesimo come religione di stato, il cristianesimo è ancora la religione principale del paese.

La lingua ufficiale è l’armeno, che ha una propria scrittura chiamata alfabeto armeno. Il russo è stato per molto tempo una seconda lingua, ma ha gradualmente perso la sua influenza dopo il crollo dell’Unione Sovietica. Ha un buon livello di istruzione e molti istituti di istruzione superiore. L’istruzione è molto apprezzata nel paese.

Il paese dispone di un sistema sanitario che fornisce assistenza sanitaria di base alla popolazione. L’assistenza sanitaria è finanziata dal bilancio statale e anche attraverso l’assicurazione sanitaria.

 

Monumenti UNESCO: 3

 

  1. Monasteri di Haghpat e Sanahin (1996) – I monasteri sono un tipico esempio di architettura tradizionale bizantina dal X al XIII secolo.
  2. Cattedrale e chiese di Ečmiadzin e sito archeologico di Zvarthnoc (2000) – Le chiese e cattedrale di Ečmiadzin e sito archeologico di Zvarthnoc mostrano lo sviluppo e la fioritura di questo tipo di chiese in tutta la zona.
  3. Monastero di Geghard e Valle dell’Azat ​​(2000) – Il monastero di Geghard comprende una serie di chiese e tombe che illustrano l’apice dell’architettura medievale armena.

 

Parchi nazionali: 4

 

  1. Parco nazionale di Dilijan
  2. Parco Nazionale di Arevik
  3. Parco Nazionale Sevan
  4. Parco Nazionale del Lago d’Arpi