CIPRO

Data di creazione : 16 agosto 1960

Breve storia in ordine cronologico:

10.000 a.C. – Prime prove di insediamenti a Cipro da parte di cacciatori e raccoglitori medievali.

3000 a.C. – Cipro diventa un centro di antica cultura e sede delle prime tribù.

708 a.C. – Cipro viene occupata dall’Assiria.

525 a.C. – L’impero persiano controlla Cipro.

333 a.C. – Alessandro Magno conquista Cipro.

58 a.C. – Cipro diventa una provincia romana.

330 d.C. – Cipro diventa parte dell’Impero Romano d’Oriente (Impero Bizantino).

647 d.C. – Cipro viene conquistata dagli arabi musulmani e diventa parte del califfato omayyade e successivamente del califfato abbaside.

1191 – Riccardo Cuor di Leone occupa Cipro durante la Terza Crociata.

1192 – Cipro viene venduta all’Ordine dei Templari e poi a Guy de Lusignan.

1489 – La Repubblica di Venezia controlla Cipro.

1571 – L’Impero Ottomano occupa Cipro.

1878 – Cipro diventa una colonia britannica.

1960 – Cipro ottiene l’indipendenza come Repubblica di Cipro.

1963 – Scoppia il conflitto etnico tra residenti greci e turchi.

1974 – Intervento militare turco in risposta al tentativo di annettere Cipro alla Grecia. La divisione di Cipro in parti greche e turche.

1983 – Proclamazione della Repubblica Turca di Cipro del Nord, riconosciuta solo dalla Turchia.

2004 – La Repubblica di Cipro entra nell’Unione Europea. La capitale, Nicosia, resta divisa.

 

Abbreviazione internazionale : CY

 

Valuta : Euro (EUR)

L’euro è la valuta ufficiale della Repubblica di Cipro dal 2008, quando il paese ha adottato l’euro al posto dell’originale sterlina cipriota (CYP).

 

Dominio Internet : cit

 

Prefisso telefonico : +357

 

Fuso orario : GMT +2

 

Geografia :

Cipro si trova nel Mar Mediterraneo orientale, a est della Grecia e a sud-ovest della Turchia.

Ha un rilievo montuoso con tre catene montuose principali. La catena montuosa di Cipro (Pentadaktylos) si trova a nord e Kyrenia a nord-est dell’isola.

Il paese ha una vasta costa con bellissime spiagge e baie. A sud e ad ovest dell’isola, la costa è aperta al Mar Mediterraneo.

 

Vetta  più alta : Olympos 1.952 m sul livello del mare.

Questa montagna si trova nei Monti Troodos, che è la regione montuosa centrale dell’isola.

La catena montuosa è nota anche per i suoi villaggi tradizionali e monasteri.

 

Clima :

Le estati a Cipro sono calde e secche. Le temperature medie giornaliere vanno dai 30°C ai 40°C, possono superare anche i 40°C.

L’autunno è ancora caldo, ma le temperature cominciano a scendere. Le temperature giornaliere sono intorno ai 25°C e 30°C. In questo periodo cominciano ad apparire le piogge.

L’inverno è mite e umido. Le temperature giornaliere variano tra 15°C e 20°C.

La primavera è molto bella: la natura è in fiore e il paesaggio è più verde. Le temperature giornaliere salgono da 20°C a 25°C. Le piogge diminuiscono gradualmente.

 

Fauna e flora :

Un tipo di cane endemico a Cipro è noto come “cane cipriota” o “barboncino cipriota”. Queste razze di cani di piccola taglia sono considerate uniche a Cipro e sono note per il loro aspetto distintivo. Il cane cipriota ha spesso un pelo lungo e riccio, che gli conferisce una somiglianza con un barboncino.

La gazzella di Cipro è una sottospecie della gazzella europea ed è anche endemica del paese. Ha un aspetto tipico con corna a spirale. Uno dei tipi di rettili che si trovano qui è il camaleonte.

Sulla costa si possono trovare due specie di tartarughe marine, la caretta caretta (Caretta caretta) e la tartarughe olivastre (Chelonia mydas).

Il cedro cipriota è un albero endemico che cresce nelle montagne cipriote (Troodos). È una specie rara e protetta molto importante per la natura cipriota.

Il pino cipriota cresce in molti luoghi dell’isola. L’acacia è considerata una specie invasiva. Ha fiori gialli ed è un elemento caratteristico del paesaggio cipriota.

Il tulipano cipriota è una specie endemica che cresce nei prati e nelle montagne. Gli ulivi fanno parte del tradizionale paesaggio cipriota.

 

Agricoltura :

Cipro ha una quantità limitata di terra fertile e la maggior parte dell’attività agricola è concentrata nelle pianure e nelle valli costiere. Gli agricoltori spesso affrontano sfide come la mancanza di precipitazioni e la siccità. Le principali colture agricole comprendono olivi, agrumi (arance, limoni), uva (da cui si ricava il tradizionale vino cipriota), patate, cereali (soprattutto grano e orzo) e ortaggi. Gli ulivi sono una parte importante del paesaggio cipriota, la produzione di olio d’oliva è una parte importante dell’agricoltura.

La produzione di vino cipriota ha una lunga tradizione e comprende varie varietà come Mavro e Xynisteri, è anche un noto produttore del tradizionale vino Commandaria, che si ritiene sia il vino più antico sopravvissuto al mondo.

 

Estrazione delle materie prime :

Uno dei principali prodotti dell’estrazione mineraria è il sale. Depositi di sale si trovano in molti luoghi della costa.

A Cipro viene estratto il gesso, che viene utilizzato nel settore edile, principalmente per la produzione di cartongesso e pareti.

Oltre al sale e al gesso, nel paese viene effettuata l’estrazione su piccola scala di vari materiali da costruzione come sabbia e ghiaia. Questi materiali sono utilizzati nei progetti di costruzione e infrastrutture.

 

Industria :

L’industria alimentare comprende la lavorazione di alimenti come latticini, prodotti da forno, carne, pesce e vino.

L’industria tessile e dell’abbigliamento produce abbigliamento e prodotti tessili per il mercato interno e per l’esportazione.

Qui comincia ad acquisire importanza l’industria nel campo dell’elettronica e dell’informatica, soprattutto nel campo dello sviluppo di software e dei servizi di informazione.

 

Servizi e altri settori dell’economia : turismo, trasporti marittimi, banche

Punti di interesse naturali e storici : Capo Greco, le città di Kourion, Paphos, la costa, le chiese sui monti Troodos, Tripilos – la valle dei cedri

Cipro è conosciuta per le sue bellissime spiagge e resort che attirano turisti da tutto il mondo. Le località più popolari sono città come Limassol, Paphos, Larnaca e Ayia Napa.

Il paese ha una ricca storia e cultura, i turisti possono visitare vari monumenti storici e luoghi di interesse. Questi includono l’antica città di Kourion, il Monastero di Kykkos, il sito archeologico di Paphos e molti altri. La cucina cipriota è ricca di piatti tradizionali come souvlaki (spiedini), mezze (vari piccoli piatti), insalata cipriota e dolci come la baklava.

 

 

Forma di governo : repubblica presidenziale

La Repubblica di Cipro ha una democrazia parlamentare.

Il presidente è il capo dello Stato ed è eletto dal popolo per un mandato di cinque anni. Il potere esecutivo è diviso tra il presidente e il governo. Il Parlamento, chiamato Comitato dei Rappresentanti Permanenti, conta 80 membri eletti per un mandato di cinque anni. La Repubblica di Cipro ha una propria costituzione, un sistema giudiziario ed un esercito.

Cipro è divisa in due parti: la Repubblica di Cipro a sud e la Repubblica Turca di Cipro del Nord (TRNC) a nord. Questa divisione è nata dopo l’invasione turca di Cipro nel 1974 e la successiva divisione dell’isola. Solo la Repubblica di Cipro, riconosciuta dalla maggior parte dei paesi e membro dell’Unione Europea, ha il controllo sul sud dell’isola. La Repubblica Turca di Cipro del Nord è riconosciuta solo dalla Turchia.

 

Capitale : Nicosia

La città si trova al centro dell’isola ed è il suo centro politico, economico e culturale.

Nicosia ha una ricca storia che risale a migliaia di anni fa. Fondata nell’antichità, la città è stata influenzata da varie culture nel corso dei secoli, tra cui quella bizantina, quella crociata, quella ottomana e quella britannica.

 

Superficie : 9.251 km2 (5.896 km2 Repubblica di Cipro, il resto parte turca di Cipro)

 

Popolazione : 1.245.000 (2022)

Cipro ha una popolazione diversificata composta da diversi gruppi etnici, di cui greci e turchi sono i più grandi. La parte meridionale di Cipro è dominata dai greci e il greco è la lingua ufficiale. Nella parte settentrionale di Cipro predominano i turchi e il turco è la lingua ufficiale.

La popolazione ha anche diverse appartenenze religiose. La parte meridionale dell’isola è prevalentemente cristiana ortodossa, mentre la parte settentrionale è prevalentemente musulmana.

 

Monumenti UNESCO: 3

 

  1. Paphos (1980) – Sito archeologico, tempio di Afrodite, palazzi, teatri, fortezze e tombe del XII secolo a.C.
  2. Le Chiese Dipinte dei Monti Troodos (1985) – Un gruppo di chiese bizantine le cui pareti sono riccamente ricoperte di dipinti murali.
  3. Choirokoitia (1998) – L’insediamento neolitico di Choirkoitia, abitato dal VII al IV millennio a.C.

 

Parchi nazionali: 8

 

  1. Parco Nazionale dell’Athalassa
  2. Parco Nazionale Agios Nikandros
  3. Parco Nazionale di Capo Greco
  4. Parco Nazionale di Machairas
  5. Parco Nazionale Petra tou Romiou
  6. Parco Nazionale della Polemidia
  7. Parco Nazionale della Rizoelia
  8. Parco Nazionale di Troodos