INDIA

Data di creazione : 15 agosto 1947

Breve storia in ordine cronologico:

Dal XII al XVI secolo: invasione delle dinastie musulmane come i Ghuri e i Moghul, che fondarono un impero nel nord dell’India. In questo periodo, la cultura indiana fu arricchita dalle influenze persiane e musulmane.

Dal XVII al XVIII secolo: il graduale declino dell’Impero Moghul. La Compagnia britannica delle Indie Orientali ottiene il controllo su varie parti dell’India.

1857-1858: La Grande Ribellione Indiana, conosciuta anche come Prima Guerra d’Indipendenza. Era contro il dominio britannico e poneva fine all’Impero Mughal.

1947: L’India ottiene l’indipendenza dal dominio britannico. La suddivisione in India e Pakistan ha creato due paesi separati.

1950: L’India diventa una repubblica e adotta una nuova costituzione. Dott. Rajendra Prasad è diventato il primo presidente dell’India.

1966: Indira Gandhi diventa la prima donna Primo Ministro dell’India.

1991: Avvio delle riforme economiche e della liberalizzazione sotto Manmohan Singh.

21° secolo: l’India è diventata una delle economie in più rapida crescita al mondo. Il paese deve affrontare sfide quali tensioni politiche, disuguaglianza economica e questioni ambientali.

 

Abbreviazione internazionale : IND

 

Valuta : Rupia indiana (INR)

La rupia è divisa in unità più piccole chiamate paisa. Il simbolo della rupia (₹) è stato adottato nel 2010 ed è comunemente utilizzato su banconote e monete.

La rupia indiana è una delle valute più importanti dell’Asia e ha un tasso di cambio liberamente convertibile.

 

Dominio Internet : .in

 

Prefisso telefonico : +91

 

Fuso orario : GMT + 5:30

 

Geografia :

Nel nord dell’India si trova la maestosa catena montuosa dell’Himalaya, che comprende alcune delle montagne più alte del mondo, come il Monte Everest. Questa catena montuosa funge da confine naturale tra India e Tibet. Altre catene montuose sono i Ghati occidentali sulla costa occidentale e i Ghati orientali sulla costa orientale.

Il paese è ricco di grandi fiumi, i più importanti dei quali sono il Gange e lo Yamuna, che si incontrano vicino alla città di Prayagraj per formare la pianura del Gange. Altri fiumi importanti sono il Brahmaputru e molti altri. Nella parte nord-occidentale si trova il deserto del Thar, che si estende anche in Pakistan.

Ha estese coste occidentali e orientali, bagnate dal Mar Arabico e dal Golfo del Bengala. La costa è fiancheggiata da diverse città e porti come Mumbai, Chennai, Kochi e Calcutta.

L’India meridionale ospita vaste foreste pluviali ricche di biodiversità. Questa regione è conosciuta come Ghati occidentali e Ghati orientali e ospita numerosi santuari della fauna selvatica protetti.

 

Vetta più alta : Kanzhendzhenga 8586 m sopra il livello del mare.

Il Kanchenjunga si trova a est dell’Himalaya, al confine tra India e Nepal. Questo picco è la seconda montagna più alta del mondo dopo il Monte Everest.

Anche il Kanchenjunga fa parte dell’omonimo parco nazionale, che è un’area protetta.

 

Clima :

Il clima tropicale è tipico di gran parte del Paese, soprattutto al sud, sulla costa e nelle pianure. È caratterizzato da temperature elevate durante tutto l’anno, con mesi estivi caldi e inverni miti.

Un clima desertico si trova nella regione del deserto del Thar, nel nord-ovest. È una zona con temperature elevate e scarse precipitazioni.

Le regioni montuose dell’Himalaya hanno un clima più fresco con stagioni distinte. Alle quote più basse il clima può essere temperato, mentre alle quote più elevate è alpino e subartico. Le nevicate sono comuni nelle montagne più alte. In alcune parti meridionali si trova il clima della savana. Questo clima combina un’estate calda con una stagione delle piogge quando prosperano i pascoli e le colture agricole. Le parti settentrionali, inclusa Delhi, hanno un clima subtropicale e temperato con estati calde e inverni freddi.

Le piogge monsoniche sono una caratteristica fondamentale del clima indiano. Portano la maggior parte delle precipitazioni e sono fondamentali per l’agricoltura e l’approvvigionamento idrico del paese.

 

Fauna e flora :

L’India ospita la più grande popolazione di tigri del mondo, inclusa la sottospecie della tigre del Bengala. La tigre è una specie in via di estinzione ed è protetta nei parchi e nelle riserve nazionali.

Ha anche una grande popolazione di elefanti indiani. Questi elefanti sono spesso utilizzati nell’agricoltura tradizionale e sono un simbolo del patrimonio culturale del paese.

Il leone indiano è uno dei grandi felini che popolano i parchi nazionali dell’India. Il leopardo indiano è un felino, diffuso in varie zone dell’India, comprese le montagne e le foreste pluviali.

Il rinoceronte indiano è una specie in via di estinzione ed è protetta nei parchi nazionali. Il coccodrillo indiano è una specie endemica che vive nei fiumi e nei laghi della zona.

Ricca biodiversità che comprende numerose specie di uccelli, rettili, anfibi e insetti. L’India meridionale ospita vaste foreste pluviali ricche di alberi e piante esotiche.

Vari tipi di vegetazione crescono sull’Himalaya, comprese le foreste montane e le praterie alpine. Il deserto del Thar, nel nord-ovest, ospita piante adattate al clima arido.

Sulla costa del Golfo del Bengala si trovano estese mangrovie che offrono rifugio a molte specie di animali.

 

Agricoltura :

Le principali colture coltivate in India includono riso, grano, orzo, miglio, mais, cotone, canna da zucchero, soia, legumi, tè, caffè e spezie come chiodi di garofano, cumino e curcuma. Il riso e il grano sono gli alimenti base del popolo indiano.

L’agricoltura è praticata in tutto il Paese, ma le aree più produttive sono la pianura indo-gangetica, Punjab, Haryana, Uttar Pradesh, Madhya Pradesh, Rajasthan e stati meridionali come Tamil Nadu, Karnataka e Andhra Pradesh.

L’agricoltura deve affrontare una serie di sfide, tra cui pratiche agricole obsolete, irrigazione inadeguata, processo di erosione progressiva, distribuzione non uniforme dei terreni agricoli, piccoli appezzamenti agricoli, varie malattie e parassiti e problemi legati al cambiamento climatico.

 

Estrazione delle materie prime :

L’India è uno dei principali produttori mondiali di carbone. L’estrazione del carbone è un’industria importante per il settore energetico del paese.

Il paese dispone anche di importanti riserve di minerale di ferro. L’estrazione del minerale di ferro è una base importante per l’industria siderurgica del paese.

Un’altra importante materia prima è la bauxite, da cui si ottiene l’alluminio. L’India dispone di abbondanti riserve di bauxite ed è uno dei principali produttori di alluminio al mondo.

Il manganese è una materia prima fondamentale per la produzione dell’acciaio e di altri metalli. L’India ha riserve significative di minerale di manganese.

L’estrazione del rame è importante per l’industria elettrica ed elettronica. L’India estrae lo zinco, importante per la produzione di acciaio e altri metalli. Ricco stock di varie pietre preziose, tra cui diamanti, rubini, zaffiri e smeraldi. Il paese è uno dei maggiori produttori mondiali di sale, che viene estratto dai mari e dai laghi salati. Qui vengono estratti anche petrolio e gas.

 

Industria :

Il settore manifatturiero svolge un ruolo importante nell’economia indiana. Comprende la produzione di vari prodotti come tessili, alimenti, bevande, automobili, elettronica, prodotti chimici, acciaio e molti altri. L’edilizia è un settore in rapida crescita in India, con la costruzione di strade, ponti, ospedali, alloggi e progetti commerciali.

L’industria automobilistica indiana produce un’ampia gamma di veicoli, dalle piccole auto agli autocarri pesanti.

Il settore IT è significativo a livello globale: software, outsourcing, servizi informatici e sviluppo di applicazioni. Il paese è uno dei maggiori produttori mondiali di farmaci generici.

L’industria tessile produce una vasta gamma di prodotti tessili, inclusi indumenti, tessuti e prodotti tessili per l’esportazione.

L’industria alimentare produce alimenti e bevande, tra cui riso, farina, cibi in scatola, succhi e latticini.

 

Servizi e altri settori dell’economia : turismo, settore informatico, telecomunicazioni

 

Punti di interesse naturali e storici : Taj Mahal, Delhi, città di Varanasi, Parco Nazionale del Periyar, Forte Rosso a Nuova Delhi, Porta dell’India a Mumbai

L’India ospita molti monumenti storici come il Taj Mahal ad Agra, il Qutub Minar a Delhi, il Forte Amber a Jaipur, il Tempio Meenakshi Amman a Madurai e molti altri.

Ha un ricco patrimonio culturale con varie tradizioni, festival, musica, danza e arte. Offre diverse bellezze naturali come l’Himalaya, le spiagge di Goa, le foreste pluviali negli stati meridionali, il deserto del Thar nel nord-ovest e molti altri scenari naturali. È anche considerato un centro spirituale, soprattutto grazie a luoghi come Varanasi, Haridwar, Rishikesh e Amritsar.

La cucina indiana è famosa in tutto il mondo, i viaggiatori possono gustare sapori e piatti diversi. Opzioni di avventura come trekking sull’Himalaya, rafting sul fiume, parapendio e alpinismo.

La medicina ayurvedica è un sistema di guarigione tradizionale molto popolare in India. Alcuni luoghi offrono trattamenti ayurvedici e programmi benessere per i turisti.

 

 

Forma di governo : repubblica parlamentare federale

L’India è una repubblica sovrana, il che significa che ha il proprio presidente come capo di stato. Il presidente è una carica elettiva il cui ruolo è più cerimoniale. Il vero potere esecutivo è nelle mani del primo ministro e del governo.

Il Parlamento è composto da due camere: il Rajya Sabha (Consiglio degli Stati) e la Lok Sabha (Camera del Popolo). Lok Sabha è la camera bassa i cui membri sono eletti direttamente dai cittadini indiani. Il Rajya Sabha è la camera alta i cui membri vengono eletti dalle legislature statali. La magistratura è indipendente dai rami esecutivo e legislativo.

 

Capitale : Nuova Delhi

Nuova Delhi si trova nel nord del subcontinente indiano ed è adiacente alla città di Delhi, che è il nucleo storico e la parte vecchia della capitale indiana.

Nuova Delhi fu progettata e costruita come nuova capitale dell’India nel 1931. Con questa mossa, il governo coloniale britannico volle dimostrare simbolicamente di rispettare la cultura e la storia indiana.

 

Superficie : 3.287.590 km2

 

Popolazione : 1.420.000.000 (2022)

L’India è un paese estremamente diversificato con molti gruppi etnici e lingue. Il gruppo etnico più numeroso è quello degli indiani, ma ci sono molte altre minoranze etniche come bengalesi, punjabi, tamil, gujarati e altre. La lingua ufficiale è l’hindi, ma l’inglese svolge un ruolo importante anche nella politica, nell’istruzione e negli affari.

Il paese ospita molte religioni, tra cui induismo, islam, cristianesimo, sikhismo, buddismo e altre. L’induismo e l’Islam sono le due religioni più diffuse nel paese.

 

Monumenti UNESCO: 41

 

  1. Forte di Agra (1983) – Il Forte di Agra, noto come Taj Mahal, è una struttura iconica dell’architettura Mughal, costruita dall’imperatore Shah Jahan come mausoleo per la sua defunta moglie Mumtaz Mahal.
  2. Ajanta Caves (1983) – Un complesso di grotte buddiste e indù situato nel Maharashtra e contenente antichi dipinti murali e sculture.
  3. Grotte di Éllóra (1983) – Un altro magnifico complesso di grotte nel Maharashtra che comprende grotte scavate nella roccia indù, buddiste e giainiste.
  4. Monumenti a Mahabalipuram (1984) – Famoso per le sue sculture in pietra e i suoi templi.
  5. Tempio del Sole a Konark (1984) – Il Tempio del Sole a Konark è noto per la sua intricata architettura e le sculture in pietra che raffigurano il sole su un carro trainato da cavalli.
  6. Parco Nazionale Kaziranga (1985) – È famoso per la sua popolazione di rinoceronti indiani e molte altre specie di animali.
  7. Parco Nazionale Keoladeo (1985) – Il Parco Nazionale Keoladeo a Bharatpur è un paradiso per gli uccelli.
  8. Parco Nazionale di Manas (1985) – Ospita molte specie di animali in via di estinzione.
  9. Chiese e monasteri di Goa (1986) – Goa è nota per la sua eredità coloniale portoghese e contiene molte chiese e monasteri storici.
  10. Fatehpur Sikri (1986) – Una città storica vicino ad Agra che un tempo era la capitale dell’Impero Mughal ed è ora famosa per la sua architettura.
  11. Monumenti a Hampi (1986) – È noto per le sue rovine e monumenti in pietra che mostrano la ricca storia del regno di Vijayanagara.
  12. Monumenti di Khajurah (1986) – Famoso per i suoi templi con sculture erotiche.
  13. Elefanta Caves (1987) – Le Grotte Elefanta vicino a Mumbai contengono sculture indù scavate nella roccia.
  14. Templi di Chola (1987) – Questi sono noti per la loro architettura e sculture dell’India meridionale.
  15. Monumenti a Pattadakal (1987) – Pattadakal è nota per i suoi templi e monumenti in stile Chalukya.
  16. Parco Nazionale della Sundarbans (1987) – Il Sundarbans nel Bengala occidentale ospita la tigre del Bengala.
  17. Parchi nazionali Nandá Devi e Valle dei Fiori (1988) – Questi parchi nazionali dell’Himalaya sono ricchi di fauna e flora selvatiche.
  18. Monumenti buddisti a Sáňčí (1989) – Contiene il famoso stupa e altri monumenti buddisti.
  19. Tomba di Humayun (1993) – La tomba di Humayun a Delhi è il predecessore del Taj Mahal.
  20. Qutub Minar (1993)- Qutub Minar a Delhi è famoso per il suo minareto e monumento storico.
  21. Ferrovie di montagna in India (1999) – Include diverse ferrovie a scartamento ridotto nell’Himalaya.
  22. Complesso del tempio di Mahabodhi a Bodhgaya (2002) – Questo sito è considerato il luogo dell’illuminazione di Buddha ed è un importante luogo di pellegrinaggio.
  23. Rifugi sotto roccia a Bhimbetka (2003) – Grotte con dipinti e disegni preistorici.
  24. Parco archeologico Champaner-Pavagadh (2004) – Questo parco nel Gujarat comprende le rovine della città di Champaner.
  25. Stazione ferroviaria Chhatrapati Shivaji, Mumbai (2004) – Questa stazione ferroviaria di Mumbai è nota per la sua architettura vittoriana.
  26. Forte Rosso a Delhi (2007) – Forte storico costruito dall’imperatore Shahjahan.
  27. Osservatorio Jantar Mantar a Jaipur (2010) – Osservatorio astronomico.
  28. Ghati occidentali (2012) – Catena montuosa con una natura meravigliosa e un patrimonio culturale.
  29. Forti in Rajasthan (2013) – Il Rajasthan è pieno di bellissimi forti come Amber Fort e Jaisalmer Fort.
  30. Rani-ki-Vav (2014) – È un famoso pozzo a gradini con una bellissima architettura.
  31. Parco nazionale dell’Himalaya (2014) – Questo parco nazionale dell’Himalaya ospita molte specie rare di animali.
  32. Sito archeologico di Nálanda (2016) – Nálanda nel Bihar era un’antica università buddista.
  33. The Work of Le Corbusier (2016) – Le Corbusier ha contribuito all’architettura modernista in India, compreso il design di Chandigarh.
  34. Parco nazionale Kanchenjunga (2016) – Questo parco nazionale nel Sikkim comprende la vetta più alta dell’India, il Kanchenjunga.
  35. Città storica di Ahmedabad (2017) – Ahmedabad nel Gujarat è piena di monumenti storici.
  36. Una collezione di edifici in stile gotico vittoriano e Art Déco a Mumbai (2018) – Mumbai contiene molti edifici in questi stili che riflettono la sua storia coloniale.
  37. Città di Jaipur (2019) – È nota per la sua architettura rosa e il suo patrimonio culturale.
  38. Tempio Ramappa, Telangana (2021) – Un antico tempio a Telangana con bellissime decorazioni scultoree.
  39. Dholavira, città di Harappa (2021) – Un sito archeologico della civiltà Harappa nel Gujarat.
  40. Shantiniketan (2023) – Fu la casa del poeta Rabindranath Tagore ed è un centro culturale.
  41. Complessi sacri di Hojsal (2023) – Sono noti per la loro bellissima architettura e sculture.

 

Parchi nazionali: 108

 

  1. Parco nazionale di Campbell Bay
  2. Parco Nazionale della Baia di Galatea
  3. Parco nazionale marino Mahatama Gandhi (Wandoor)
  4. Parco nazionale dell’isola di Middle Button
  5. Parco nazionale del Monte Harriett
  6. Parco nazionale dell’isola di North Button
  7. Parco nazionale marino Rani Jhansi
  8. Parco nazionale di Saddle Peak
  9. Parco nazionale dell’isola di South Button
  10. Parco Nazionale Papikonda
  11. Parco Nazionale Rajiv Gandhi (Rameswaram)
  12. Parco Nazionale Sri Venkateswara
  13. Parco Nazionale di Mouling
  14. Parco Nazionale Namdapha
  15. Parco nazionale Dibru-Saihowa
  16. Parco Nazionale Dehing Patkai
  17. Parco Nazionale di Kaziranga
  18. Parco Nazionale di Manas
  19. Parco Nazionale dei Nameri
  20. Parco Nazionale Raimona
  21. Parco Nazionale Rajiv Gandhi Orang
  22. Parco Nazionale Valmiki
  23. Parco Nazionale Guru Ghasidas (Sanjay).
  24. Parco Nazionale Indravati (Kutru)
  25. Parco nazionale della valle di Kanger
  26. Parco nazionale di Mollem
  27. Parco Nazionale di Vansda
  28. Parco nazionale Blackbuck (Velavadar)
  29. Parco Nazionale Gir
  30. Parco Nazionale Marino (Golfo di Kachchh)
  31. Parco Nazionale Kalesar
  32. Parco Nazionale di Sultanpur
  33. Grande Parco Nazionale dell’Himalaya
  34. Parco nazionale di Inderkill
  35. Parco nazionale di Kirganga
  36. Parco Nazionale della Pin Valley
  37. Parco Nazionale del Simmbalbara
  38. Parco nazionale della foresta cittadina (Salim Ali)
  39. Parco nazionale di Dachigam
  40. Parco nazionale di Kishtwar
  41. Parco Nazionale di Betla
  42. Parco Nazionale Anshi
  43. Parco Nazionale di Bandipur
  44. Parco nazionale di Bannerghatta
  45. Parco Nazionale Kudremukh
  46. Parco Nazionale Nagarahole (Rajiv Gandhi)
  47. Parco Nazionale Anamudi Shola
  48. Parco Nazionale Eravikulam
  49. Parco Nazionale Mathikettan Shola
  50. Parco Nazionale Pambadum Shola
  51. Parco Nazionale del Periyar
  52. Parco Nazionale della Valle Silenziosa
  53. Parco nazionale di Bandhavgarh
  54. Parco Nazionale dei fossili di dinosauro
  55. Parco nazionale dei fossili di Ghughua
  56. Parco nazionale Indira Priyadarshini Pench
  57. Parco Nazionale Kanha
  58. Parco Nazionale Kuno
  59. Parco Nazionale Madhav
  60. Parco Nazionale Panna
  61. Parco Nazionale Sanjay
  62. Parco Nazionale di Satpura
  63. Parco Nazionale di Van Vihar
  64. Parco Nazionale Chandoli
  65. Parco Nazionale Gugamal
  66. Parco nazionale di Nawegaon
  67. Parco nazionale di Pench (Jawaharlal Nehru)
  68. Parco Nazionale Sanjay Gandhi (Borivali)
  69. Parco Nazionale di Tadoba
  70. Parco nazionale Keibul-Lamjao
  71. Parco Nazionale Shirui
  72. Parco Nazionale Balphakram
  73. Parco nazionale della cresta di Nokrek
  74. Parco Nazionale Murlen
  75. Parco Nazionale delle Montagne Blu di Phawngpui
  76. Parco Nazionale Intanki
  77. Parco nazionale di Bhitarkanika
  78. Parco Nazionale Simlipal
  79. Parco nazionale delle colline di Mukundra
  80. Parco nazionale del deserto
  81. Parco Nazionale Keoladeo Ghana
  82. Parco nazionale di Ranthambhore
  83. Parco Nazionale Sariska
  84. Parco Nazionale Khangchendzonga
  85. Parco Nazionale Guindy
  86. Parco Nazionale Marino del Golfo di Mannar
  87. Parco Nazionale Indira Gandhi (Annamalai)
  88. Parco Nazionale Mudumalai
  89. Parco Nazionale Mukurthi
  90. Parco Nazionale dell’Hemis
  91. Parco nazionale Kasu Brahmananda Reddy
  92. Parco nazionale Mahaveer Harina Vanasthali
  93. Parco Nazionale Mrugavani
  94. Parco nazionale del Leopardo nebuloso
  95. Parco Nazionale del Bisonte (Rajbari)
  96. Parco Nazionale Dudhwa
  97. Parco nazionale di Corbett
  98. Parco Nazionale Gangotri
  99. Parco Nazionale Govind
  100. Parco Nazionale Nanda Devi
  101. Parco Nazionale Rajaji
  102. Parco Nazionale della Valle dei Fiori
  103. Parco Nazionale di Buxa
  104. Parco Nazionale di Gorumara
  105. Parco Nazionale Jaldapara
  106. Parco Nazionale della Valle di Neora
  107. Parco Nazionale Singalela
  108. Parco Nazionale del Sundarban