MYANMAR-BIRMA

Data di creazione : 4 gennaio 1948

Breve storia in ordine cronologico:

Storia antica: il Myanmar ha una ricca storia che risale a migliaia di anni fa. L’antico regno di Pagan (ora noto come Bagan) era uno dei centri culturali e religiosi della regione.

Colonizzazione da parte dell’Impero britannico: durante il 19° secolo, il Myanmar fu gradualmente colonizzato dagli inglesi. Gli inglesi controllarono il paese dal 1885 fino alla fine della seconda guerra mondiale.

Seconda Guerra Mondiale e Indipendenza: Durante la Seconda Guerra Mondiale, il Myanmar fu teatro di combattimenti tra il Giappone e gli Alleati. Dopo la guerra, il Myanmar ottenne l’indipendenza dalla Gran Bretagna e divenne uno stato indipendente il 4 gennaio 1948.

Periodo di governo della giunta militare: dal 1962, il Myanmar è stato governato da una giunta militare che isolava il paese dal mondo e governava con mano pesante.

Proteste e movimenti democratici: gli anni ’80 e ’90 videro una serie di proteste e movimenti pro-democrazia guidati da figure come Aung San Suu Kyi. La giunta represse l’opposizione, ma la pressione internazionale per democratizzare il paese crebbe.

Elezioni e transizione democratica: nel 2010 si sono svolte elezioni controverse, in seguito alle quali è stato istituito un governo militare chiamato “Consiglio militare per la pace e lo sviluppo dello Stato”. Un’altra elezione si è tenuta nel 2015, in cui ha vinto la Lega nazionale per la democrazia (NLD) di Aung San Suu Kyi. Ciò ha portato a una transizione democratica, che è stata successivamente interrotta.

Crisi dei Rohingya: il Myanmar è stato oggetto di critiche internazionali per l’espulsione forzata e la persecuzione della minoranza etnica Rohingya, che hanno provocato una crisi umanitaria.

Colpo di stato militare: nel febbraio 2021, una giunta militare guidata dal generale Min Aung Hlaing ha organizzato un colpo di stato, annullando i risultati delle elezioni di novembre e riprendendo il controllo del paese.

 

Abbreviazione internazionale : MMR

 

Valuta : Kyat birmano (MMK)

Il kyat del Myanmar è diviso in unità più piccole di 100 pya. Le banconote e le monete Kyat sono di vari tagli e sono emesse dalla Banca Centrale del Myanmar, responsabile della gestione della politica monetaria del paese.

 

Dominio Internet : .mm

 

Prefisso telefonico : +95

 

Fuso orario : GMT + 6:30

 

Geografia :

Il Myanmar si trova sulla costa sud-orientale dell’Asia e confina con diversi paesi, tra cui il Bangladesh a est, la Cina a nord, il Laos a nord-est e la Thailandia a ovest.

Il paese ha rilievi diversificati, comprese alte montagne, steppe pianeggianti e paludi. Importanti catene montuose sono l’Himalaya a nord e i Monti Arakan a ovest.

Il paese è attraversato da numerosi fiumi, i più grandi dei quali sono l’Ayeyarwady (Irrawaddy) e il Chindwin.

Nella parte nord-orientale del paese si trova il Lago Inle, famoso per i suoi giardini galleggianti e i tradizionali villaggi costruiti sull’acqua.

La parte orientale comprende parte del deserto del Gobi, che è un vasto deserto situato a sud del deserto del Gobi in Mongolia.

 

Vetta più alta : Hkakabo Razi 5881 metri sopra il livello del mare.

Hkakabo Razi fa parte dell’Himalaya e si trova nel nord del Paese, vicino ai confini con Cina e India. Questo picco è anche il punto più alto del sud-est asiatico.

 

Clima :

Nella parte meridionale del Myanmar, compresa la costa del Mare delle Andamane e del Golfo del Bengala, prevale un clima tropicale monsonico con due stagioni distinte: la stagione delle piogge e la stagione secca. La stagione delle piogge va da giugno a ottobre, quando le precipitazioni possono essere abbondanti. La stagione più secca dura da novembre a maggio.

La parte settentrionale del Myanmar, comprese le zone montuose dell’Himalaya, ha un clima continentale. Qui ci sono notevoli differenze tra i periodi caldi estivi e quelli freddi invernali. Gli inverni possono essere freddi, soprattutto nelle zone montuose.

La parte orientale del Myanmar comprende gli altopiani e i monti Shan. Questa zona ha un clima più mite rispetto alle pianure tropicali. Gli altipiani Shan hanno inverni più freddi ed estati più miti rispetto alle pianure a sud.

 

Fauna e flora :

Il Myanmar è uno dei pochi paesi in cui vivono ancora gli elefanti asiatici selvatici. La tigre indiana è un’altra specie in via di estinzione che è stata osservata qui.

Il leopardo delle nevi è una rara specie di leopardo che vive sulle montagne, compreso l’Himalaya. Il macaco mandrillo è una specie di scimmia che vive nelle foreste del sud.

La tigre del Bengala abita ancora in alcune parti del paese. Le vaste foreste includono foreste pluviali tropicali, foreste di mangrovie e foreste montane. Questi ospitano molte specie di alberi, tra cui il teak, il mogano e altri alberi pregiati. Puoi trovare giardini galleggianti sul Lago Inle e in altri ecosistemi acquatici.

 

Agricoltura :

Il riso è l’alimento base in Myanmar. Gli agricoltori coltivano il riso nelle risaie, soprattutto nel delta del fiume Ayeyarwady e nelle pianure.

Oltre al normale riso bianco, viene coltivato anche il riso integrale, che contiene più fibre e sostanze nutritive.

Il mais è un’altra coltura importante e viene utilizzato sia per il consumo umano che per l’alimentazione del bestiame.

L’allevamento del bestiame, in particolare della carne bovina, è diffuso nelle comunità agricole rurali. Il paese produce una varietà di oli vegetali come olio di palma, soia e sesamo.

È noto anche per la produzione di caffè e tè, soprattutto nelle zone montuose. Anche la coltivazione della gomma è importante per l’economia.

 

Estrazione delle materie prime :

Il Myanmar ha ricche risorse di pietre preziose, in particolare giadeiti e rubini. Queste pietre preziose vengono estratte in regioni come lo stato di Kachin e la regione di Mandalay. Tuttavia, l’estrazione e il commercio di pietre preziose sono spesso carichi di controversie e questioni di legalità e diritti umani.

La foresta di teak è un’altra importante risorsa naturale. Il legno di teak è apprezzato per la sua durabilità e viene utilizzato per realizzare mobili e imbarcazioni.

Il paese è uno dei maggiori produttori di gomma della regione. Qui vengono estratti anche metalli come zinco e piombo. Il minerale di alluminio viene estratto nella regione di Sagaing.

Negli ultimi anni l’interesse per il petrolio e il gas naturale è aumentato. Ci sono investimenti stranieri nell’estrazione mineraria e nell’esplorazione di queste materie prime.

 

Industria :

L’industria tessile e dell’abbigliamento è uno dei settori più importanti. Il paese ha una buona disponibilità di manodopera a basso costo, che attrae aziende tessili straniere. La produzione di abbigliamento, calzature e prodotti tessili presenta ancora un potenziale di crescita.

L’industria alimentare trasforma alimenti come riso, zucchero, pesce e altri prodotti. Qui è tradizionale l’industria della lavorazione del legno, soprattutto legata all’estrazione del legno di teak.

I progetti edilizi e infrastrutturali stanno diventando settori importanti dell’industria. La costruzione di immobili residenziali e commerciali, strade, ponti e impianti energetici è in pieno svolgimento. L’estrazione di materie prime come pietre preziose, gomma, zinco e altre ha un impatto significativo sull’industria del Myanmar.

 

Servizi e altri settori dell’economia : –

 

Punti di interesse naturali e storici : città di Beikthano, Pagan, Hanlin, Pagoda Schweitigoum, Ponte U Bein, Pagoda Kyaiktiyo, Lago Inle

Il Myanmar ha un ricco patrimonio culturale che comprende città storiche, templi, monasteri e monumenti. Il luogo più famoso è Bagan, dove si trovano migliaia di antiche pagode e stupa. Altri luoghi importanti sono Yangon con la famosa Pagoda Shwedagon e Mandalay con il Palazzo Reale e il Monastero Mahamuni.

Offre una natura meravigliosa, incluso il Lago Inle con i suoi giardini galleggianti e villaggi tradizionali, montagne tra cui l’Himalaya e bellissime spiagge sulla costa del Mare delle Andamane.

 

 

Forma di governo : repubblica parlamentare governata da una giunta militare

Nel 2021, un colpo di stato militare ha rovesciato il governo civile democraticamente eletto e ha ripristinato un regime militare.

Secondo una costituzione del 2008 applicata da una giunta militare, il Myanmar è stato formalmente designato come repubblica. In realtà, però, il regime militare esercitava un ampio controllo sul sistema politico e sulle istituzioni statali. Il governo era formato da una giunta militare nota come Consiglio statale per la pace e lo sviluppo (SPDC).

Nel 2010, il paese ha tenuto le sue prime elezioni in più di due decenni, ma sono state segnate da polemiche e critiche. Il regime militare manteneva ancora l’influenza e il controllo sul processo politico. Successivamente, nel 2015, si sono svolte altre elezioni, che hanno portato alla vittoria del movimento di opposizione della Lega Nazionale per la Democrazia (NLD), guidato da Aung San Suu Kyi.

Tuttavia, nel febbraio 2021, la giunta militare ha organizzato un colpo di stato militare, arrestato la maggior parte delle figure politiche di spicco, tra cui Aung San Suu Kyi, e annullato i risultati delle elezioni democratiche. Da allora è stato fornito sostegno ai movimenti di opposizione e alla comunità di resistenza internazionale, ma la situazione rimane incerta.

 

Capitale : Nepto

La città è stata scelta come capitale nel 2005, in sostituzione della tradizionale capitale Yangon (Rangoon). Naypyidaw si trova nella parte centrale del paese.

Naypyidaw, che in birmano significa “Città dei Re”.

 

Superficie : 676.578 km2

 

Popolazione : 55.300.000 (2022)

Il Myanmar ha una ricca composizione etnica. Il gruppo più numeroso è quello dei birmani (Bamar), che costituiscono circa il 68% della popolazione. Altri gruppi importanti includono Shan, Karen, Rakhine, Kachin, Chin, Mon e altri. Ciascuno di questi gruppi ha la propria lingua, cultura e tradizioni.

Il buddismo è la religione dominante ed è praticata dalla maggioranza della popolazione. Nello specifico si tratta del Buddismo Theravada, che è uno dei rami principali del Buddismo. Oltre al buddismo, ci sono anche religioni minoritarie come l’Islam, il cristianesimo (comprese le fedi cattolica e protestante) e le religioni tradizionali.

La lingua ufficiale è il birmano (lingua del Myanmar). Questa lingua viene insegnata nelle scuole e utilizzata nelle istituzioni pubbliche.

L’istruzione è obbligatoria e gratuita a livello base. Tuttavia, la qualità dell’istruzione potrebbe essere limitata a causa di finanziamenti e infrastrutture insufficienti.

 

Monumenti UNESCO: 2     

    

  1. Antiche città della civiltà Puy (2014) – Le antiche città di Halin, Beikthano e Sri Ksetr nel bacino del fiume Ayeyarwady.
  2. Pagan (2019) – Un’antica città con oltre 2.500 templi buddisti che era la capitale dell’Impero Pugama.

 

Parchi nazionali: 7

 

  1. Parco Nazionale Kandawgyi
  2. Parco Nazionale del Monte Vittoria
  3. Parco Nazionale Marino di Lampi
  4. Parco Nazionale Natmataung
  5. Parco Nazionale del Monte Popa
  6. Parco Nazionale Tanintharyi
  7. Parco Nazionale Khakaborazi