NEPAL

Data di creazione : 21 dicembre 1768

Breve storia in ordine cronologico:

Primo Regno: nel 1768, il re Prithvi Narayan Shah unì vari piccoli regni e fondò il Regno di Gorkha, in seguito noto come Regno del Nepal.

19° secolo: durante il 19° secolo, il Nepal si scontrò con la Compagnia britannica delle Indie Orientali in tre guerre anglo-nepalesi. Come risultato di questi conflitti, nel 1815 fu concluso il Trattato di Sugauli, che limitò il territorio del Nepal e permise agli inglesi di controllare parte del territorio.

Durante l’era coloniale britannica: durante l’era coloniale britannica, il Nepal era uno stato de facto indipendente ma sotto l’influenza dell’India britannica. Furono stabiliti accordi che limitavano la politica estera del Nepal.

20° secolo: nel 20° secolo, il Nepal ha attraversato diversi cambiamenti politici. Nel 1951 finì il governo dei Rana e fu restaurata una monarchia costituzionale. Negli anni ’60 scoppiarono disordini politici e nel 1996 iniziò la guerra di insurrezione maoista.

21° secolo: nel 2008, dopo decenni di conflitto, è stata istituita la repubblica e è stata abolita la monarchia. Seguì un periodo di instabilità politica, inclusa l’adozione di una nuova costituzione nel 2015.

Terremoto del 2015: nell’aprile 2015, un terremoto ha colpito il Nepal, che ha avuto effetti disastrosi sul paese e sulle sue infrastrutture.

 

Abbreviazione internazionale : NP

 

Valuta : Rupia nepalese (NPR)

Una rupia nepalese è divisa in 100 paise.

In Nepal sono comunemente usate banconote di vari tagli, tra cui 5, 10, 20, 50, 100, 500 e 1000 rupie. Esistono anche alcune monete, ma non sono comunemente usate come le banconote.

 

Dominio Internet : es

 

Prefisso telefonico : +977

 

Fuso orario : GMT + 5:45

 

Geografia :

Il Nepal ospita alcune delle montagne più alte del mondo, tra cui il Monte Everest, che è la montagna più alta della Terra. L’Himalaya si estende attraverso il nord del Nepal e forma un confine naturale con il Tibet (Cina). Oltre al Monte Everest, l’Himalaya comprende molte altre vette importanti come il Lhotse, il Makalu e l’Annapurna.

Nel sud del paese si trova la pianura del Terai, un’area fertile e produttiva dal punto di vista agricolo. Attraverso il Nepal scorrono diversi fiumi che hanno la loro origine nell’Himalaya. Tra i fiumi più importanti ci sono Kosi, Gandaki e Karnali. Ha diversi bellissimi laghi, il più famoso dei quali è il lago Fewa, che si trova vicino alla città di Pokhara. Un altro lago importante è il Lago Rara nella regione di Mugu.

 

Vetta più alta : Monte Everest 8849 metri sopra il livello del mare.

Il Monte Everest è anche la montagna più alta del mondo. Questa imponente vetta si trova nell’Himalaya, nel Nepal settentrionale, vicino al confine con il Tibet (Cina).

È una destinazione popolare per gli alpinisti di tutto il mondo che stanno cercando di scalare la vetta e raggiungere la vetta del mondo.

La prima scalata riuscita del Monte Everest fu una spedizione storica nel 1953, guidata da Sir Edmund Hillary dalla Nuova Zelanda e Tenzing Norgay, uno Sherpa dal Nepal.

 

Clima :

La pianura del Terai, che si trova a sud, ha un clima tropicale con una marcata differenza tra la stagione secca e quella piovosa. Le piogge monsoniche estive (luglio e agosto) sono la principale fonte di precipitazioni in questa zona.

Questa regione centrale, che comprende numerose destinazioni per l’arrampicata, ha un clima mite e umido. L’inverno tende ad essere freddo e secco, mentre l’estate è più calda e umida. Le precipitazioni sono distribuite uniformemente durante tutto l’anno.

La catena montuosa dell’Himalaya nel nord ha un clima alpino con temperature estremamente fredde in inverno e temperature moderate in estate. Neve e ghiaccio si trovano ad altitudini più elevate durante tutto l’anno. Le piogge monsoniche colpiscono questa zona in estate.

 

Fauna e flora :

Il Nepal ospita molte specie di mammiferi, tra cui la tigre del Bengala, il rinoceronte indiano, il leopardo, il leopardo delle nevi, l’elefante, l’orso indiano, il ghiro, i macachi, le gazzelle e altro ancora.

Il paese ospita molte specie di uccelli, tra cui aquile, condor, corvi imperiali, picchi, gufi, tucani, passeriformi e specie rare come la procellaria dal naso a tromba.

Nei fiumi e nei laghi si trovano diverse specie di pesci d’acqua dolce come il mahseer, la trota e la carpa. I rettili includono coccodrilli, serpenti, varani e gechi.

Nelle regioni himalayane si possono trovare varie specie di anfibi, tra cui rospi e cicaline. In Nepal si trovano vari tipi di foreste, comprese le foreste pluviali tropicali nella pianura del Terai, le foreste subtropicali e temperate nelle regioni montuose inferiori e le foreste alpine nell’Himalaya.

La regione dell’Himalaya è nota per la sua ricca flora, tra cui molte specie endemiche. I rododendri sono molto diffusi in questa zona e possono creare bellissimi tappeti di fiori durante la primavera.

Molte piante ed erbe medicinali vengono coltivate e utilizzate nella medicina tradizionale nepalese e nell’Ayurveda. È noto per la sua ricca collezione di orchidee, alcune delle quali endemiche e rare.

 

Agricoltura :

Le principali colture coltivate sono riso, grano, mais, orzo, legumi, patate, tè, tabacco, canna da zucchero e semi oleosi. Il riso è un alimento base e una parte importante della dieta del paese.

A causa del terreno montuoso, la maggior parte del terreno agricolo è terrazzato. Questo metodo tradizionale di coltivazione consente un utilizzo più efficiente della terra disponibile nelle regioni più elevate dell’Himalaya.

L’irrigazione è un fattore chiave per il successo dell’agricoltura nel paese. Il paese ha numerosi fiumi e laghi che fungono da fonti d’acqua per scopi agricoli. L’acqua dei fiumi himalayani è essenziale per l’irrigazione dei campi e la produzione agricola.

 

Estrazione delle materie prime :

Il Nepal ha riserve significative di quarzite, che viene utilizzata nell’industria per la produzione di vetro, ceramica ed elettronica.

Il granito e il calcare vengono spesso estratti e utilizzati per scopi di costruzione come edifici, ponti e strade. Lo zolfo viene estratto in alcune zone del Paese e utilizzato in vari processi industriali.

Sebbene disponga di alcune riserve di minerali come ferro e rame, l’estrazione di queste risorse è limitata e non è stata sviluppata su larga scala.

Gemme come zaffiri, rubini e smeraldi si trovano in alcune regioni dell’Himalaya, ma l’estrazione e il commercio delle gemme sono regolamentati e soggetti a leggi.

 

Industria :

L’industria alimentare è un settore importante. Comprende la lavorazione degli alimenti, la produzione di bevande e altri prodotti alimentari. Qui vengono prodotti, ad esempio, prodotti a base di riso, zucchero, farina, oli e spezie. L’industria tessile è un altro settore importante che comprende la produzione di abbigliamento, materiale tessile e prodotti in legno e bambù.

Il settore delle costruzioni comprende la costruzione di edifici, strade, ponti e altre infrastrutture. In Nepal, il settore edile si è sviluppato negli ultimi anni, soprattutto nel quadro della ripresa dopo il terremoto del 2015.

A causa dell’abbondanza di foreste nel paese, anche l’industria della lavorazione del legno è un settore significativo, che comprende la produzione di mobili, strutture in legno e carta.

 

Servizi e altri settori dell’economia : turismo

 

Punti di interesse naturali e storici : Parchi nazionali di Sagarmatha e Chitwan, Valle di Kathmandu, Lumbini, Swayambhu

Uno dei motivi principali per cui i turisti vengono in Nepal sono le opportunità di trekking e alpinismo. Il paese offre numerosi famosi percorsi di trekking, tra cui il campo base dell’Everest, il circuito dell’Annapurna e la valle del Langtang. Gli alpinisti vengono a conquistare la montagna più alta del mondo, il Monte Everest, e altre vette dell’Himalaya.

Ha una serie di parchi nazionali e aree protette che servono a proteggere la biodiversità unica e la bellezza naturale. I parchi nazionali di Chitwan e Bardiya sono noti per la loro fauna selvatica, tra cui tigri del Bengala e rinoceronti.

Il paese è anche un importante centro del buddismo e dell’induismo. I turisti visitano spesso luoghi santi come Lumbini (il luogo di nascita di Buddha) e Pashupatinath (un tempio indù).

 

 

Forma di governo : repubblica federale

Dopo secoli di monarchia e poi una guerra civile terminata nel 2006, è diventata una repubblica nel 2008. Il paese è ora diviso in sette province, parte di un sistema di governo decentralizzato.

L’elemento principale del sistema politico è la democrazia multipartitica. Il paese ha un sistema presidenziale in cui il presidente è il capo dello stato mentre il primo ministro è il capo del governo. Il governo è responsabile nei confronti del Parlamento, che è bicamerale: il Sansad Pratinidhi Sabha (Camera bassa) e il Rastriya Sabha (Camera alta).

 

Capitale : Katmandu

Situato nella valle di Kathmandu, nella parte centrale del paese, funge da centro politico, culturale ed economico.

La valle in cui si trova Kathmandu è stata abitata fin dalla preistoria. Il primo stato conosciuto sul territorio dell’attuale Nepal fu il regno di Kirat, che esisteva migliaia di anni fa.

 

Superficie : 147.181 km2

 

Popolazione : 30.670.000 (2022)

Il Nepal ha una popolazione etnicamente diversificata con tribù e culture diverse. Khachhawá (bramini e chhetri) – sono per lo più indù. Dhunđžáň (Newar) – sono gli abitanti originari della valle di Kathmandu e hanno la loro cultura e lingua che è Newari. Sono noti per i loro costumi e la loro architettura tradizionali, mentre i Máđhéší, i Tharu e i Gurkha sono noti per la loro tradizione militare e le loro abilità di combattimento.

Nel paese si parlano varie lingue e dialetti. La lingua ufficiale è il nepalese (lingua nepalese), compresa dalla maggioranza della popolazione. Tuttavia, molti gruppi etnici hanno le proprie lingue. Ad esempio, la lingua newari è diffusa nella valle di Kathmandu, mentre il maithili, il bhojpuri e altre lingue sono parlate nella pianura del Terai, a sud.

È noto per la sua diversità religiosa. L’induismo è la religione più comune e in Nepal troverai molti templi e luoghi santi indù. Anche il buddismo ha una forte presenza, soprattutto nella regione di Lumbini dove nacque il Buddha. Sono rappresentati anche l’Islam, il cristianesimo e altre religioni.

La cucina nepalese è varia e comprende piatti a base di riso, pasta e piatti sia vegetariani che di carne. Dal Bhat è un piatto tradizionale nepalese composto da zuppa di lenticchie, riso e varie verdure o carne.

 

Monumenti UNESCO: 4

 

  1. Valle di Kathmandu (1979) – Una valle con sette gruppi di monumenti indù e buddisti, con palazzi e giardini.
  2. Parco Nazionale Sagarmatha (1979) – Parco nazionale di alta montagna nella zona del Monte Everest.
  3. Chitvan National Park (1984) – Parco nazionale ai piedi dell’Himalaya, protegge la popolazione del rinoceronte con un corno e della tigre del Bengala.
  4. Lumbini (1997) – Un luogo di pellegrinaggio buddista che contiene reperti archeologici associati alla nascita di Gautama Buddha.

 

Parchi nazionali: 12

 

  1. Parco nazionale di Chitwan
  2. Parco Nazionale di Sagarmatha
  3. Parco Nazionale del Langtang
  4. Parco Nazionale di Rarà
  5. Parco Nazionale Khaptad
  6. Parco nazionale Shey Phoksundo
  7. Parco Nazionale Bardia
  8. Parco Nazionale Makalu Barun
  9. Parco nazionale Shivapuri Nagarjun
  10. Parco Nazionale della Banca
  11. Parco nazionale di Shuklaphanta
  12. Parco Nazionale Parsa