QATAR

Data di creazione : 3 settembre 1971

Breve storia in ordine cronologico:

XVIII secolo: la dinastia Al Thani, che ancora governa il Qatar, inizia a guadagnare potere politico nella regione. Questo fu un periodo di lotte interne e rivalità tra le varie tribù beduine.

1867: Muhammad bin Thani, membro della famiglia Al Thani, diventa emiro del Qatar e inizia a consolidare il controllo sul territorio.

1916: il Qatar stipula un trattato con l’Impero Ottomano, rendendolo un protettorato ottomano ufficiale.

1939: L’India britannica occupa il Qatar durante la seconda guerra mondiale a causa dei timori di un’invasione tedesca.

1947: Dopo la seconda guerra mondiale, il Qatar diventa un protettorato britannico.

1971: il Qatar ottiene l’indipendenza dal Regno Unito e diventa uno stato sovrano.

1995: l’emiro del Qatar, Sheikh Hamad bin Khalifa Al Thani, prende il potere nello stato dopo aver organizzato un colpo di stato pacifico contro suo padre.

21° secolo: il Qatar è diventato un attore importante nella regione e un attore globale grazie alle sue ricche riserve di petrolio e gas. La città di Doha, capitale del Qatar, è diventata un centro del commercio internazionale, della finanza e della diplomazia.

 

Abbreviazione internazionale : QAT

 

Valuta : Riyal del Qatar (QAR)

Il rial del Qatar è diviso in 100 dirham, che è un’unità più piccola di questa valuta.

Il Qatar emette banconote di vari tagli, tra cui 1, 5, 10, 50, 100 e 500 riyal. Ogni banconota è spesso decorata con il ritratto del monarca o con simbolismi storici o culturali.

Le monete sono in circolazione in tagli da 1, 5, 10, 25 e 50 dirham.

 

Dominio Internet : .qa

 

Prefisso telefonico : +974

 

Fuso orario : GMT +3

 

Geografia :

Il Qatar ha più di 550 chilometri di costa sul Golfo Persico.

La maggior parte del paese ha un terreno pianeggiante e desertico. Il deserto interno è prevalentemente sabbioso e pietroso.

Dispone solo di riserve limitate di acqua dolce e dipende quindi dalla desalinizzazione dell’acqua di mare e dalle importazioni di acqua potabile.

Comprende diverse isole minori situate nel Golfo Persico, come l’isola di Halul e l’isola di Al-Khor.

 

Vetta più alta : Qurayn Abu Al-Baul 103 metri sopra il livello del mare.

Il Qatar è un paese con un terreno molto pianeggiante e quindi non presenta montagne o vette prominenti. Il punto più alto del Qatar si trova su una collina.

 

Clima :

Il Qatar ha sperimentato temperature estremamente elevate nel corso degli anni. In estate le temperature giornaliere possono spesso superare i 40 °C e in alcuni casi anche i 45 °C e più.

Il paese è tra i luoghi più aridi del mondo. Le precipitazioni sono rare e molto scarse. La media annua totale delle precipitazioni è di circa 70 mm, una quantità trascurabile.

L’umidità può essere elevata in estate, creando condizioni disagevoli e soffocanti. L’inverno è relativamente mite, con temperature medie giornaliere intorno ai 20-25°C.

Occasionalmente può soffrire di violente tempeste di sabbia che riducono la visibilità e possono avere un impatto sul traffico e sulle attività all’aperto.

 

Fauna e flora :

Le acacie sono un’altra tipica pianta del deserto che si trova in Qatar. Sono noti per i loro rami spinosi e la capacità di sopravvivere in ambienti secchi.

Altre piante del deserto includono ad esempio arbusti come l’erba pietra (Zygophyllum qatarense), che è una specie endemica.

Qui vivono diverse specie di lucertole, comprese le lucertole arabe. Oltre alle lucertole, in Qatar si possono trovare anche altre specie di rettili, tra cui i serpenti come la vipera della sabbia.

La volpe della sabbia è uno dei pochi mammiferi trovati nel deserto. Hanno la loro pelliccia grigia o grigio-marrone che li aiuta a sopravvivere nella zona.

 

Agricoltura :

A causa delle limitate aree agricole e della mancanza di acqua dolce, il paese coltiva principalmente colture adatte alle condizioni del deserto. Queste colture includono datteri, legumi, verdure (come pomodori, cetrioli e peperoni) e alcune erbe aromatiche.

La produzione di datteri è una componente significativa dell’agricoltura del Qatar. Gli alberi di dattero crescono nelle oasi e rappresentano un’importante fonte di cibo e reddito per la popolazione locale. L’allevamento del bestiame in Qatar è limitato, principalmente a causa della mancanza di pascoli e acqua.

 

Estrazione delle materie prime :

Il Qatar è un noto produttore di petrolio. I principali giacimenti petroliferi si trovano sui fondali marini del Golfo Persico.

Il paese dispone di ampie riserve di gas naturale, che gli consentono di essere uno dei principali attori nel mercato mondiale di questo carburante.

È il più grande esportatore mondiale di gas naturale liquefatto (GNL). Il GNL è gas naturale che è stato liquefatto per un facile trasporto ed esportazione verso i mercati mondiali.

Il paese dispone anche di riserve di sale, che vengono estratte in diversi laghi salati all’interno del suo territorio.

 

Industria :

Il Qatar ha una vasta industria petrolchimica che utilizza petrolio e gas naturale come materie prime per produrre una varietà di prodotti chimici. Ciò include la produzione di fertilizzanti, plastica, prodotti chimici e altri prodotti. L’estrazione e la lavorazione di petrolio e gas rimangono industrie chiave in Qatar.

Ha investito molto in progetti infrastrutturali e di sviluppo, soprattutto in preparazione alla Coppa del Mondo FIFA 2022. Ciò include la costruzione di nuove township, stadi, strade, ferrovie e altri progetti infrastrutturali.

 

Servizi e altri settori dell’economia : banche, trasporti – oleodotti, trasporti marittimi

 

Punti di interesse naturali e storici : Doha, Khor Al Udeid, Al Wakrah

Il paese ha una ricca storia culturale e offre ai visitatori l’opportunità di esplorare monumenti storici e tradizioni. Importanti attrazioni culturali includono, ad esempio, il Museo di Arte Islamica, il Museo Nazionale. È noto per i suoi hotel e resort di lusso sulla costa del Golfo Persico. Luury offre alloggi, spiagge e servizi benessere di prima classe.

Per i turisti avventurosi, sono disponibili safari nel deserto per esplorare la bellezza del deserto, comprese le dune di sabbia, e vivere le tradizionali esperienze del deserto.

 

 

Forma di governo : monarchia assoluta

Il potere statale è concentrato nelle mani dell’emiro, che è il capo dello stato e il monarca regnante.

L’emiro ha ampi poteri e controllo sull’apparato statale. Includono il diritto di nominare e revocare il governo, emanare decreti e leggi e dirigere la politica estera.

Il governo è composto dal ministro degli Interni, dal ministro degli Affari esteri e da altri ministri e funzionari nominati dall’emiro.

 

Capitale : Doha

Si trova sulla costa del Golfo Persico, sulla costa orientale del Qatar. Doha ha una lunga storia come insediamento di pescatori sulle rive del Golfo Persico.

 

Superficie : 11.437 km2

 

Popolazione : 2.650.000 (2022)

La maggioranza della popolazione è araba e la società tribale del Qatar gioca un ruolo significativo nel paese. Ci sono anche un gran numero di immigrati che vivono in Qatar. Questi gruppi includono principalmente indiani, pakistani, filippini, bengalesi, nepalesi e altri. L’Islam è la religione di stato e la maggioranza della popolazione è musulmana.

La lingua ufficiale è l’arabo. Tuttavia, molti residenti parlano anche inglese, che viene spesso utilizzato nel settore lavorativo ed educativo.

Il paese attribuisce grande importanza all’istruzione e all’assistenza sanitaria per i suoi residenti. Il paese offre un elevato livello di assistenza sanitaria e moderne istituzioni educative.

 

Monumenti UNESCO: 1

 

  1. Al Zubarah (2013) – Un porto commerciale fortificato fiorito principalmente nel XVII secolo.

 

Parchi nazionali: 1

 

  1. Parco Nazionale Umm Tais