COREA DEL SUD

Data di creazione : 15 agosto 1948

Breve storia in ordine cronologico:
1948: Proclamazione della Repubblica di Corea: il 15 agosto 1948 fu proclamata la Repubblica di Corea con Seul come capitale. Syngman Rhee è stato eletto primo presidente.
1950-1953: Guerra di Corea: nel 1950 scoppiò la guerra di Corea quando la Corea del Nord attaccò la Corea del Sud. Il conflitto durò fino al 1953, quando fu firmato l’armistizio. I paesi rimasero divisi in nord e sud.
1960: Proteste e cambio di governo: un’ondata di proteste di massa costrinse il presidente Rhee a dimettersi. Seguì un periodo di instabilità politica e cambiamenti nel governo.
1961: Colpo di stato e governo di Park Chung-hee: il generale Park Chung-hee organizza un colpo di stato militare e assume il governo. Il suo regno fu successivamente segnato dalla modernizzazione e dalla crescita economica.
1970-80: rapida crescita economica: la Corea del Sud visse un periodo di rapida crescita economica e industrializzazione, che la portò a diventare una delle economie più avanzate al mondo.
1987: Democratizzazione: dopo le proteste di massa, si tengono le elezioni e il paese viene democratizzato. Questo periodo è stato caratterizzato da elezioni e cambiamenti nella leadership politica.
1990-2000: Progressivo consolidamento della democrazia: la Corea del Sud consolida la democrazia e diventa un attore importante sulla scena internazionale. Il paese è stato colpito anche dalla crisi finanziaria asiatica del 1997.
21° secolo: la Corea del Sud continua a prosperare e diventa un centro di progresso tecnologico ed economico. Il paese è stato colpito da conflitti regionali e tensioni reciproche con la Corea del Nord.
Oggi: la Corea del Sud rimane un’economia forte e moderna con un elevato standard di vita. Il Paese sta inoltre affrontando sfide alla sicurezza regionale e sta cercando una soluzione pacifica al conflitto con la Corea del Nord.

 

Abbreviazione internazionale : ROK

 

Valuta : Won sudcoreano (KRW)
Il won sudcoreano è diviso in unità più piccole chiamate jeon. Nominalmente, il won è diviso in 100 jeon, ma in pratica i jeon non vengono utilizzati molto ed è più comune lavorare con won interi.
La valuta della Corea del Sud è stabile e il paese ha un elevato livello di sviluppo economico.

 

Dominio Internet : .kr

 

Prefisso telefonico : +82

 

Fuso orario : GMT +9

 

Geografia :

La Corea del Sud confina a nord-ovest con la Corea del Nord, a est con il Mar del Giappone, a sud con lo Stretto di Corea e a ovest con il Mar Giallo.
È un paese montuoso, con i Monti Taebeck (noti anche come Taebaek) nella parte centrale e i Monti Sobaek nella parte orientale del paese.
I fiumi sono un elemento importante del paesaggio. I fiumi principali sono Han, Nakdong e Geum, che nascono nelle montagne e sfociano nel Mar del Giappone o nel Mar Giallo.
Comprende molte isole. La più grande di queste è l’isola di Jeju, che si trova sulla costa sud-occidentale. L’isola ha uno splendido scenario naturale ed è una destinazione popolare per i turisti.

 

Vetta più alta : Hala-San 1949 m sul livello del mare.
Halla-san è un picco vulcanico. La montagna fa parte del Parco Nazionale Hallasan sull’isola di Jeju, che è una destinazione popolare per escursionisti e scalatori.

 

Clima :

La primavera è una stagione mite e piacevole con temperature calde. Maggio è un mese particolarmente bello in cui fiori e alberi iniziano a sbocciare. La primavera è una stagione ideale per i turisti grazie al suo clima piacevole.
L’estate è calda e umida, con temperature che spesso superano i 30°C. Può essere umido e afoso in questo periodo. L’estate è anche una stagione piovosa, che può causare allagamenti e problemi al traffico. L’autunno è un’altra stagione popolare tra i turisti grazie alle temperature piacevoli.
L’inverno è freddo e secco con temperature che spesso scendono sotto lo zero. In pianura le temperature possono scendere sotto i -10°C, mentre in montagna può fare molto più freddo.
La Corea del Sud è influenzata dai venti monsonici, che provocano piogge e temporali in estate.

 

Fauna e flora :

La Corea del Sud ha una piccola popolazione di tigri siberiane che vive in aree protette sulle montagne nel nord-est del paese.
Un’altra specie rara è lo stambecco siberiano, che si trova nelle zone montuose della parte nord-orientale.
L’orso coreano vive nelle montagne della Corea del Sud nord-orientale ed è anch’esso una specie in via di estinzione.
Il paese ospita molte specie di uccelli, tra cui gufi, corvi imperiali, aironi e altri rapaci.
Con le sue coste sul Mar del Giappone e sul Mar Giallo, la Corea del Sud possiede un ricco ecosistema di vita marina.
Ha estese foreste che coprono parti delle montagne. Le specie arboree includono querce, pini, cedri e abeti rossi.
I crisantemi sono fiori popolari e svolgono un ruolo importante nella cultura coreana. Ogni anno a Seul si tiene un festival dei crisantemi in cui questi fiori vengono esposti.
È noto anche per le sue orchidee che crescono nelle aree forestali naturali.
Città e villaggi hanno spesso bellissimi giardini fioriti che costituiscono una parte importante del paesaggio locale.

 

Agricoltura :

Il riso è tradizionalmente un raccolto di base e un alimento base della dieta coreana. Il paese produce vari tipi di riso, sia per il proprio consumo che per l’esportazione.
Produce una varietà di verdure come cipolle, cavoli, patate, carote e anche frutta tra cui mele, pere e pesche.
L’allevamento del bestiame, compresi bovini e suini, è un ramo comune dell’agricoltura. La carne è una parte importante della dieta coreana, compreso il piatto popolare chiamato “bulgogi” (carne marinata e grigliata). Anche la produzione di latticini come latte, yogurt e formaggi costituisce una parte significativa dell’agricoltura.
Con le sue coste sul Mar del Giappone e sul Mar Giallo, la pesca gioca un ruolo importante nell’approvvigionamento alimentare.

 

Estrazione delle materie prime :

La Corea del Sud ha diverse miniere di carbone, ma l’estrazione del carbone nel paese è diminuita in modo significativo. Il paese sta diventando sempre più dipendente dalle importazioni di carbone.
Anche l’estrazione del calcare è un’industria importante. Gestisce diverse centrali nucleari. Viene importato anche il minerale di uranio, necessario per l’energia nucleare.
Il paese ha un’importante industria di trasformazione e produzione. Queste industrie di trasformazione e produzione sono pilastri importanti dell’economia del paese.

 

Industria :

La Corea del Sud ospita numerose importanti case automobilistiche, tra cui Hyundai, Kia e Genesis. Queste case automobilistiche producono autovetture, camion e veicoli elettrici e sono riconosciute a livello internazionale per la loro qualità e innovazione.
Il paese è uno dei principali produttori mondiali di elettronica. Aziende come Samsung, LG e SK Hynix producono un’ampia gamma di prodotti elettronici, inclusi smartphone, televisori, chip di memoria e altri dispositivi.
Ha anche una forte industria dell’elettronica di consumo come televisori, telefoni cellulari, dispositivi elettronici di consumo ed elettrodomestici.
La Corea del Sud è uno dei principali costruttori navali del mondo. Dispone di grandi cantieri navali che costruiscono navi marittime, comprese navi portacontainer, petroliere e incrociatori oceanici.
Un’industria petrolchimica su larga scala impegnata nella produzione di prodotti chimici e materie plastiche.
Il paese si concentra anche sullo sviluppo dell’industria aerospaziale: la produzione di aeromobili e tecnologia spaziale.
Ha un’industria manifatturiera sviluppata che comprende la produzione di acciaio, ricambi auto, componenti elettronici e altri beni industriali.

 

Servizi e altri settori dell’economia : turismo, settore informatico, trasporto marittimo, stradale e aereo, scienza e ricerca, telecomunicazioni, bancario

 

Punti di interesse naturali e storici : Seoul, Parco Nazionale Seoraksan, Isola Jeju, Busan
I turisti hanno l’opportunità di sperimentare la cultura tradizionale coreana, incluso indossare l’hanbok (abiti tradizionali coreani), partecipare a danze tradizionali, spettacoli teatrali e assaggiare la cucina coreana come kimchi e bulgogi.
La Corea del Sud offre splendidi paesaggi naturali, tra cui montagne, spiagge e parchi nazionali. I parchi nazionali come Seoraksan, Jirisan e Hallasan sono luoghi popolari per i turisti che amano passeggiare nella natura.
Il paese ha una ricca storia, i visitatori possono esplorare monumenti storici come antichi palazzi e templi.
Comprende diverse bellissime isole, come l’isola di Jeju, che è una popolare destinazione turistica con bellissime spiagge, crateri vulcanici e paesaggi montuosi.
La città di Incheon ospita un futuristico aeroporto internazionale.
Il paese ha una serie di musei moderni e mostre legate alla scienza e alla tecnologia.

 

 

Forma di governo : repubblica presidenziale

Il presidente è il capo dello stato e il più alto organo esecutivo del paese. È eletto per un mandato di cinque anni a suffragio universale diretto. Il presidente ha ampi poteri tra cui la leadership del governo, la politica estera e la nomina dei membri del governo.
Il governo è l’organo esecutivo del potere statale ed è composto da primi ministri e ministri. I ministri sono nominati dal presidente e approvati dal parlamento.
Esiste un sistema giudiziario indipendente che comprende la Corte Costituzionale, la Corte Suprema e altri tribunali. La magistratura è separata dai rami esecutivo e legislativo e ha il compito di amministrare la giustizia. La Corea del Sud ha un vasto sistema di governo locale che comprende province, città e distretti. Questi organismi hanno poteri in settori quali il governo locale, l’istruzione e i servizi pubblici.

 

Capitale : Seoul

Si trova nella parte nord-occidentale del paese ed è il suo centro politico, economico, culturale e dei trasporti.
La città di Seoul ha più di 2.000 anni di storia, essendo stata la capitale della penisola coreana in vari periodi storici.
La città ha numerosi monumenti storici come palazzi reali e templi che riflettono la ricca storia della Corea.

 

Superficie : 98.480 km2

 

Popolazione : 52.000.000 (2022)

La maggioranza della popolazione è coreana, il paese è noto per la sua omogeneità etnica. I coreani costituiscono la maggioranza della popolazione, ma c’è anche una piccola popolazione di stranieri e lavoratori migranti. C’è una diversità di religioni nel paese, le più grandi sono il buddismo e il cristianesimo.
La lingua ufficiale è il coreano. L’inglese viene insegnato anche nelle scuole ed è ampiamente utilizzato in settori come gli affari e il turismo.
C’è un alto livello di alfabetizzazione e un’enfasi sull’istruzione. Il paese è noto per il suo sistema educativo esigente e gli elevati standard accademici.
La Corea del Sud ha una qualità della vita relativamente elevata, con un sistema sanitario e educativo e infrastrutture ben sviluppati. I residenti hanno accesso a tecnologie e servizi moderni.

 

Monumenti UNESCO: 16

 

1. Heinsa (1995) – Il monastero di Heinsa, noto anche come monastero “specchio del mare”, è un importante monastero buddista della Corea del Sud, noto per le sue bellissime strutture in legno e le reliquie buddiste.
2. Santuario di Chongmyo (1995) – Il Santuario di Chongmyo è uno storico complesso religioso della Corea del Sud dedicato agli insegnamenti confuciani e al culto di Confucio.
3. Sokkuram e Monastero di Pulguksa (1995) – Un tempio buddista rupestre con un’imponente statua di Buddha in Corea del Sud e il monastero di Pulguksa è associato a questo santuario.
4. Complesso del palazzo di Changdeokgung (1997) – Uno storico palazzo reale a Seoul, notevole per la sua architettura e il suo significato storico.
5. Fortezza di Hwasong (1997) – Una fortezza storica costruita nel XVIII secolo, nota per la sua bellezza architettonica e i suoi sistemi di difesa.
6. Dolmen a Kochchang, Haosun e Kanghwa (2000) – Tombe megalitiche storicamente significative per l’area.
7. Area storica di Gyeongju (2000) – Gyeongju è una città storica che fu la capitale dell’antico regno di Silla.
8. Isola vulcanica di Jeju (2007) – Un’isola vulcanica nota per la sua bellezza naturale e la diversità geologica.
9. Tombe reali della dinastia Joseon (2009) – Queste tombe sono le tombe dei monarchi coreani della dinastia Joseon.
10. Villaggi storici coreani di Hahö e Jangdong (2010) – Questi villaggi preservano l’architettura e la cultura tradizionale coreana.
11. Namhansanseong (2014) – Storica fortezza di montagna in Corea del Sud.
12. Territori storici del Regno di Pekče (2015) – Quest’area comprende monumenti storici associati al Regno di Pekče.
13. Sansa, monasteri buddisti di montagna in Corea (2018) – Monasteri buddisti.
14. Sowon, accademie neo-confuciane coreane (2019) – Le Sowon sono accademie tradizionali coreane che servivano a educare e adorare Confucio.
15. Getbol, Korean Tidal Flats (2021) – Quest’area comprende le piane di marea, che costituiscono un ecosistema unico in Corea del Sud.
16. Gaya Tumuli (2023) – Antiche tombe associate al Regno di Gaya, un’area storica nota per la sua architettura funeraria e il suo significato archeologico.

 

Parchi nazionali: 22

 

1. Parco nazionale di Bukhansan
2. Parco nazionale Byeonsan-bando
3. Parco Nazionale Chiaksan
4. Parco Nazionale Dadohaehaesang
5. Parco Nazionale Deogyusan
6. Parco nazionale di Gayasan
7. Parco nazionale di Gyeongju
8. Parco Nazionale Gyeryongsan
9. Parco Nazionale Hallasan
10. Parco Nazionale Hallyeohaesang
11. Parco Nazionale Jirisan
12. Parco Nazionale Juwangsan
13. Parco Nazionale Naejangsan
14. Parco nazionale dell’Odaesan
15. Parco Nazionale Seoraksan
16. Parco Nazionale Sobaeksan
17. Parco Nazionale Songnisan
18. Parco Nazionale Taeanhaean
19. Parco nazionale di Wolchulsan
20. Parco Nazionale di Worksan
21. Parco Nazionale Mudeungsan
22. Parco Nazionale Taebaeksan