EMIRATI ARABI UNITI

Data di creazione : 2 dicembre 1971

Breve storia in ordine cronologico:

Antichità e Medioevo: Il territorio degli odierni EAU era abitato già in tempi antichi. I ritrovamenti storici mostrano che l’area era un importante centro commerciale e la sua cultura tradizionale era influenzata dalle rotte marittime.

Colonizzazione: durante il 19° secolo, alcune parti degli Emirati Arabi Uniti erano controllate dagli inglesi. Questi erano i cosiddetti stati della Tregua, che erano piccoli stati sceicchi sotto la protezione dell’Impero britannico.

Unificazione: il 2 dicembre 1971, i sei stati della Tregua, vale a dire Abu Dhabi, Dubai, Sharjah, Umm al-Qaiwain, Fujairah e Ajman, furono ufficialmente uniti in un unico stato per formare gli Emirati Arabi Uniti (EAU). Sheikh Zayed bin Sultan Al Nahyan divenne il primo presidente e Sheikh Rashid bin Saeed Al Maktoum il primo vicepresidente e primo ministro.

Crescita e prosperità: dopo l’unificazione, gli Emirati Arabi Uniti hanno iniziato a sviluppare rapidamente la propria economia. Particolarmente significativa è stata la scoperta del petrolio, che ha portato ricchezza al Paese e ha consentito investimenti in infrastrutture e sviluppo.

Modernizzazione e diversificazione: gli Emirati Arabi Uniti hanno adottato un’ampia gamma di misure per aumentare la propria competitività e diversificare la propria economia. Oltre al petrolio, hanno investito nello sviluppo del turismo, del commercio, della finanza, dell’istruzione e della sanità.

21° secolo: attualmente gli Emirati Arabi Uniti sono uno degli stati più avanzati e moderni del Medio Oriente e della regione del Golfo Persico. Il paese svolge un ruolo significativo nel commercio, nella finanza, nella tecnologia e nel turismo. Dubai è diventata un centro mondiale per il commercio, gli investimenti e le attrazioni turistiche.

 

Abbreviazione internazionale : AE

 

Valuta : Dirham (AED)

Il dirham è diviso in 100 fils.

Il dirham (AED) è ancorato al dollaro statunitense (USD) a un tasso di cambio fisso. Ciò significa che il valore del dirham è fissato rispetto al dollaro, contribuendo a mantenere la stabilità del tasso di cambio e promuovendo il commercio e gli investimenti internazionali.

 

Dominio Internet : .ae

 

Prefisso telefonico : +971

 

Fuso orario : GMT +4

 

Geografia :

La maggior parte del territorio degli Emirati Arabi Uniti è desertico. Il deserto più importante del paese è il Rub al-Khali, uno dei deserti di sabbia più grandi del mondo.

Gli Emirati Arabi Uniti hanno una lunga costa che circonda il Golfo Persico, noto anche come Golfo Arabico. Le zone costiere sono importanti centri di commercio, pesca e turismo. Emirati come Dubai, Abu Dhabi e Ras Al Khaimah hanno porti estesi.

L’Emirato di Fujairah ospita i Monti Hajar, una catena montuosa che si estende oltre il confine con l’Oman.

Gli Emirati Arabi Uniti comprendono diverse isole minori nel Golfo Persico, tra cui l’isola di Sir Bani Yas, nota per la sua riserva naturale e la sua fauna selvatica.

Alcune parti dell’Emirato di Al Ain sono oasi circondate dal deserto. La zona è nota per i suoi tradizionali insediamenti di oasi e per l’agricoltura.

Ci sono diversi laghi salati nell’Emirato di Dubai, come il lago Al-Maktoum, che viene utilizzato per l’estrazione del sale.

 

Vetta più alta : Jabal Bil Ays 1934 m sul livello del mare.

Fa parte dei Monti Hajar, che si trovano al confine orientale dell’Emirato di Fujairah e si estendono fino all’Oman.

Jabal Jais e tutti i monti Hajar sono noti per il loro paesaggio roccioso, le valli e le oasi tranquille.

 

Clima :

I mesi estivi (luglio e agosto) sono estremamente caldi e secchi. Le temperature in questo periodo raggiungono valori medi massimi intorno ai 40-45°C, e in alcuni casi possono superare anche i 50°C.

I mesi invernali (da novembre a marzo) sono decisamente più miti, ma comunque caldi. Le temperature medie in questo periodo vanno dai 14 ai 24°C.

Le precipitazioni totali sono molto basse e la maggior parte della pioggia cade nella stagione invernale. Le precipitazioni sono irregolari e si verificano per lo più sotto forma di acquazzoni brevi e forti.

Le aree costiere come Dubai e Abu Dhabi possono sperimentare un’elevata umidità durante i mesi estivi a causa della loro vicinanza al Golfo Persico.

Le tempeste di sabbia sono frequenti in alcune zone e possono ridurre la visibilità e influenzare la vita quotidiana.

 

Fauna e flora:

I camosci Oryx sono maestose antilopi che in passato erano quasi estinte, ma grazie ai programmi di conservazione e alle riserve, le loro popolazioni hanno iniziato a riprendersi.

Le gazzelle sono comuni nelle aree desertiche e si adattano bene alle condizioni estreme.

Le gazzelle arabe sono piccole gazzelle che si trovano in tutta la regione del Medio Oriente, compresi gli Emirati Arabi Uniti.

Le lucertole della sabbia sono comuni nelle zone desertiche aride e si mimetizzano bene nella sabbia.

Gli sciacalli abitano i paesaggi desertici e vengono spesso visti di notte.

Le acacie sono alberi tipici del paesaggio desertico.

Le palme vengono utilizzate sia per l’ombra che per la produzione di datteri.

Alcuni tipi di cactus crescono nelle aree desertiche rocciose.

 

Agricoltura :

A causa della scarsità di acqua dolce, la desalinizzazione dell’acqua di mare è una parte necessaria del processo agricolo. Questa tecnologia converte l’acqua di mare in acqua dolce, che viene utilizzata per irrigare i campi e coltivare i raccolti.

In alcune zone, come Al Ain, viene utilizzato un metodo tradizionale chiamato “faladha”, che è un sistema di irrigazione sotterraneo che utilizza canali sotterranei.

Gli Emirati Arabi Uniti stanno sperimentando l’agricoltura verticale e le tecnologie delle serre che consentono di coltivare colture in spazi limitati e in condizioni climatiche controllabili.

L’agricoltura si concentra sulla produzione di colture che si adattano bene alle condizioni del deserto, come datteri, melograni, cetrioli e pomodori.

 

Estrazione delle materie prime :

Gli Emirati Arabi Uniti sono uno dei principali produttori di petrolio al mondo. La produzione di petrolio è concentrata principalmente negli emirati di Abu Dhabi, Dubai e Sharjah.

Oltre al petrolio, gli Emirati Arabi Uniti sono anche un importante produttore di gas naturale. L’estrazione del gas naturale viene effettuata negli emirati di Abu Dhabi e Dubai.

Nell’Emirato di Dubai viene estratta la bauxite, una materia prima utilizzata per produrre l’alluminio.

In alcune parti, tra cui Fujairah e Ras al-Khaimah, il rame viene estratto anche su scala minore.

Gli Emirati di Abu Dhabi e Dubai estraggono il sale, che ha vari usi industriali e commerciali.

A causa dello sviluppo dell’infrastruttura, qui viene estratta una grande quantità di ghiaia e sabbia.

 

Industria :

Nonostante gli sforzi di diversificazione, l’industria petrolchimica rimane ancora un settore importante. Il paese trasforma petrolio e gas naturale in una varietà di prodotti petrolchimici, tra cui plastica, prodotti chimici e fertilizzanti.

L’industria siderurgica è un elemento importante del settore industriale. Emirati come Abu Dhabi e Dubai hanno moderne acciaierie.

Il paese sta cercando di diventare un centro regionale per la produzione automobilistica. Alcune aziende automobilistiche internazionali hanno qui stabilimenti di produzione e impianti di assemblaggio.

Dubai ospita Emirates, una delle più grandi compagnie aeree del mondo.

 

Servizi e altri settori dell’economia : turismo, banche, trasporti marittimi e aerei, telecomunicazioni

 

Punti di interesse naturali e storici : Dubai, Maleha, deserto, costa del Golfo Persico

Dubai è la principale destinazione turistica degli Emirati Arabi Uniti, con attrazioni iconiche come il Burj Khalifa, l’edificio più alto del mondo, e il Burj Al Arab, un lussuoso hotel a sette stelle a forma di barca a vela. I turisti possono anche visitare l’Acquario di Dubai, la stazione sciistica del Mall of the Emirates e lo storico quartiere di Bastakiya.

L’Emirato di Fujairah è famoso per le sue bellissime montagne nella zona dei Monti Hajar, che attirano turisti per l’escursionismo e la mountain bike.

Ras Al Khaimah, questo emirato offre bellissime spiagge e siti storici, tra cui il forte Dhayah e un’antica fattoria.

L’Emirato di Ajman ospita numerosi musei e siti storici, tra cui il Museo Ajman e il Forte Ajman.

Con dune di sabbia, safari nel deserto, immersioni nel Golfo Persico e altre attività all’aperto, i turisti hanno l’opportunità di esplorare le bellezze naturali degli Emirati Arabi Uniti.

Gli Emirati Arabi Uniti offrono una vasta gamma di hotel e resort di lusso tra i migliori al mondo.

 

 

Forma di governo : monarchia assolutista

Gli Emirati Arabi Uniti (EAU) hanno un sistema politico federale e sono costituiti come una federazione di sette emirati indipendenti. Questi emirati sono Abu Dhabi, Dubai, Sharjah, Umm al-Quwain, Fujairah, Ajman e Ras al-Khaimah. Ogni emirato ha il proprio sovrano o emiro e ha diritto all’autonomia in alcune questioni interne.

L’organo supremo del governo federale è l’Assemblea presidenziale, composta da rappresentanti di ciascun emirato.

Una componente importante del governo federale è anche il Consiglio esecutivo, che ha poteri sulle leggi federali.

 

Capitale : Abu Dhabi

Questo emirato si trova sulla costa orientale della penisola di Abu Dhabi, che si protende nel Golfo Persico. Abu Dhabi è l’emirato più grande degli Emirati Arabi Uniti e anche il più ricco grazie alle sue vaste riserve di petrolio e gas naturale.

La regione di Abu Dhabi è stata storicamente la dimora dei tradizionali beduini arabi e delle tribù del deserto.

 

Superficie : 83.600 km2

 

Popolazione : 9.300.000 (2022)

La popolazione è molto diversificata. Gli abitanti originari sono una minoranza. La maggioranza della popolazione è costituita da lavoratori espatriati e residenti di varie nazionalità. I più grandi espatriati sono cittadini di India, Pakistan, Bangladesh, Filippine, Egitto, Giordania, Siria e molti altri paesi.

L’Islam è la religione principale, la maggioranza della popolazione è musulmana. Nel Paese sono presenti anche minoranze di indù, cristiani, buddisti e altre religioni.

La lingua ufficiale è l’arabo. Anche l’inglese è ampiamente utilizzato, principalmente in ambito lavorativo, educativo e governativo.

Gli Emirati Arabi Uniti hanno un’elevata qualità della vita e offrono assistenza sanitaria, istruzione e infrastrutture moderne.

 

Monumenti UNESCO: 1

 

  1. Monumenti culturali di Al Ajn (2011) – Gli edifici sociali e culturali della città dimostrano l’insediamento duraturo della regione.

 

Parchi nazionali: 5

 

  1. Parco nazionale delle mangrovie di Abu Dhabi
  2. Il Parco Nazionale del Jebel Hafeet
  3. Parco Nazionale di Ras Al Khaimah
  4. Parco Nazionale di Sharjah
  5. Parco nazionale delle mangrovie orientali