ISOLE MARSHALL

Data di creazione : 21 ottobre 1986

Breve storia in ordine cronologico:

Periodo precoloniale: le Isole Marshall furono abitate dai polinesiani per più di mille anni prima dell’arrivo degli europei. La popolazione locale, conosciuta come Marshallese, ha sviluppato una cultura e una società uniche.

Contatto con gli europei: le Isole Marshall furono scoperte per la prima volta da esploratori europei nel XVI e XVII secolo. Successivamente furono colonizzati da varie potenze europee nel corso del 19° secolo, tra cui Spagna, Germania e Giappone.

Prima guerra mondiale: durante la prima guerra mondiale, erano controllati dal Giappone, che dopo la guerra ottenne un mandato sul territorio.

Seconda Guerra Mondiale: divenne un campo di battaglia durante la Seconda Guerra Mondiale quando fu occupata dalle forze giapponesi. Successivamente furono liberati dagli Stati Uniti durante i combattimenti nel Pacifico.

Territorio fiduciario delle Isole del Pacifico: dopo la seconda guerra mondiale, gli Stati Uniti amministrarono le Isole Marshall come parte del Territorio fiduciario delle Isole del Pacifico sotto mandato delle Nazioni Unite. Ciò includeva programmi di sorveglianza e sviluppo del territorio.

Indipendenza: ha ottenuto l’indipendenza dagli Stati Uniti il ​​21 ottobre 1986. È diventato uno stato sovrano con una propria costituzione e un proprio governo.

Ruolo internazionale: sono diventati membri attivi della comunità internazionale. Il paese è diventato membro delle Nazioni Unite (ONU) e del Forum delle Isole del Pacifico e svolge un ruolo attivo negli affari regionali e internazionali nel Pacifico.

 

Abbreviazione internazionale : MH

 

Valuta : dollaro americano (USD)

Il dollaro americano è la valuta ufficiale qui e viene utilizzato per tutte le transazioni, inclusi acquisti, pagamenti e operazioni bancarie.

 

Dominio Internet : .mh

 

Prefisso telefonico : +692

 

Fuso orario : GMT +12

 

Geografia :

Le Isole Marshall sono prevalentemente del tipo atollo, nel senso che sono costituite da atolli corallini e alcune isole vulcaniche. Gli atolli sono costituiti da barriere coralline, lagune e piccole isole coralline.

Tra le isole più grandi ci sono Majuro, che è la capitale del paese, Kwajalein, Ebeye, Arno, Aur e Mili. Majuro è anche l’isola più grande e popolata dell’intero arcipelago.

Il paese è costituito da un gran numero di piccole isole, alcune delle quali sono solo cumuli di sabbia, mentre altre sono più grandi e abitate.

Il paese è tra gli stati estremamente minacciati dall’innalzamento del livello del mare a causa dei cambiamenti climatici. Le isole basse hanno importanti riserve sotterranee di acqua dolce che potrebbero essere minacciate dall’acqua salata proveniente dall’innalzamento del livello del mare.

 

Vetta più alta : 10 m sul livello del mare

Le Isole Marshall sono note per la loro bassa altitudine e quindi non hanno le tradizionali montagne o le alte vette che si trovano su altre isole o continenti.

I punti più alti delle Isole Marshall sono solo parti leggermente elevate degli atolli. L’altitudine media di queste isole è di pochi metri sopra il livello del mare.

 

Clima :

Le temperature nelle Isole Marshall rimangono elevate per gran parte dell’anno, aggirandosi ancora intorno ai 30°C (86°F) durante il giorno.

L’umidità è significativamente elevata durante tutto l’anno, caratteristica del clima tropicale.

Le isole hanno due stagioni principali: la stagione delle piogge e la stagione secca. La stagione delle piogge dura da maggio a novembre e porta precipitazioni più elevate. La stagione secca dura da dicembre ad aprile ed è generalmente soleggiata.

Durante la stagione delle piogge, le isole possono essere colpite dai cicloni tropicali (noti anche come uragani o tifoni), che sono forti tempeste tropicali con forti piogge.

Il Paese si trova ad affrontare le sfide legate al cambiamento climatico, in particolare all’innalzamento del livello del mare. Le isole basse sono a rischio di inondazioni ed erosione costiera a causa dell’innalzamento del livello del mare.

 

Fauna e flora :

C’è una varietà di vita marina intorno alle Isole Marshall, tra cui varie specie di coralli, pesci, tartarughe marine, delfini e squali. Le barriere coralline ospitano molte specie di pesci tropicali e altri organismi marini.

Sono conosciuti come luoghi di nidificazione e rotte migratorie per le specie di tartarughe marine in via di estinzione, come le tartarughe verdi e quelle caretta. Il Paese sta cercando di proteggere questi luoghi di riproduzione e di promuoverne la conservazione.

Le isole forniscono un’importante dimora per uccelli come aironi, gabbiani e altre specie.

Qui le palme da cocco sono molto diffuse e forniscono un’importante fonte di cibo e materiali per la popolazione locale.

Oltre alle palme da cocco, sulle isole si trovano anche altri tipi di palme, che fanno parte del paesaggio dell’isola.

Le foreste di mangrovie si trovano nelle zone costiere e hanno un importante ruolo ecologico. Proteggono le coste dall’erosione, fungono da terreno fertile per i pesci e forniscono rifugio a molte specie di animali.

 

Agricoltura :

L’agricoltura è principalmente orientata alla coltivazione di colture come taro, manioca, patate dolci, banane e altri frutti tropicali. Queste colture costituiscono una parte importante della dieta locale e costituiscono la base di molti piatti tradizionali.

Le noci di cocco vengono utilizzate per produrre olio di cocco, alimenti e altri prodotti.

In alcune isole si coltivano ortaggi come pomodori, cetrioli, peperoni e fagioli.

Sebbene l’allevamento del bestiame sia limitato nelle Isole Marshall a causa dei limitati terreni da pascolo, alcuni agricoltori allevano ancora bovini e pollame.

La pesca è un’altra importante industria e fonte di cibo per i residenti.

 

Estrazione delle materie prime :

L’estrazione delle materie prime è molto limitata.

Le risorse di acqua dolce sono limitate sulle isole, quindi l’estrazione delle acque sotterranee è un’attività importante. L’acqua dolce viene prelevata da fonti sotterranee e utilizzata per bere e per l’agricoltura.

Alcune isole hanno riserve di sabbia e ghiaia che possono essere utilizzate per scopi edilizi.

Le foreste di mangrovie sulle isole forniscono legno che può essere utilizzato per progetti di costruzione e artigianato locali.

 

Industria :

Le isole hanno risorse naturali e infrastrutture limitate per la produzione industriale.

La produzione della copra (crema secca di cocco) è un prodotto tradizionale delle Isole Marshall.

Il turismo è un settore in crescita su alcune isole delle Isole Marshall, come Majuro. I turisti vengono per le bellissime spiagge, le immersioni e l’opportunità di conoscere la cultura locale.

Le isole dipendono dagli aiuti e dalle sovvenzioni internazionali per sostenere vari progetti nel campo delle infrastrutture, dell’assistenza sanitaria, dell’istruzione e del cambiamento climatico.

 

Servizi e altri settori dell’economia : turismo

 

Punti di interesse naturali e storici : spiagge, barriere coralline, atolli di Majuro, Bikini e Kwajalein, isola di Ebeye

Le Isole Marshall offrono bellissime spiagge con sabbia bianca e acque limpide dell’Oceano Pacifico.

Le barriere coralline intorno alle isole ospitano un’abbondante vita marina, tra cui varie specie di pesci, coralli, tartarughe marine e squali. Attira subacquei da tutto il mondo.

I turisti possono anche sperimentare la cultura e le tradizioni locali. Danze tradizionali, musica, artigianato e possibilità di degustare la cucina locale.

 

 

Forma di governo : repubblica presidenziale

Il Paese fa parte del Compact of Free Association, un accordo con gli Stati Uniti che gli fornisce difesa e sostegno finanziario.

Il potere è esercitato dal presidente, che è il capo dello Stato e del governo. Il Presidente è eletto per un mandato di quattro anni dalla Camera dei Rappresentanti eletta. Il potere legislativo è esercitato da un parlamento bicamerale composto dalla Nitijela (camera bassa) e dal Nitijelan Eo (camera alta).

Hanno una magistratura indipendente e un sistema legale influenzato dalla legge americana.

 

Capitale : Majuro

Si trova sull’atollo di Majuro, che fa parte di questo stato. La città si sviluppa su diverse isole e isolotti stretti.

La città subì un rapido processo di urbanizzazione, che prevedeva la costruzione di infrastrutture, tra cui un aeroporto e un porto.

Oggi Majuro è una città moderna con una popolazione e un patrimonio culturale diversificati. Le Isole Marshall sono un partner importante degli Stati Uniti e allo stesso tempo hanno una cultura e valori tradizionali unici.

 

Superficie : 181 km2

 

Popolazione : 62.500 (2022)

Il principale gruppo etnico è quello dei Marshallesi, che è la popolazione originaria delle isole. Tuttavia, ci sono anche comunità più piccole di persone di altre origini, tra cui filippini, chuukesi (dagli Stati Federati di Micronesia) e americani.

La maggioranza della popolazione professa il cristianesimo.

La lingua ufficiale è il marshallese. Anche l’inglese è ampiamente usato e insegnato nelle scuole.

Le Isole Marshall hanno una cultura e tradizioni uniche legate alla loro storia e alla posizione geografica nell’Oceano Pacifico. Gli isolani apprezzano il loro patrimonio culturale e mantengono stili di vita tradizionali, comprese la pesca e le abilità artigianali.

 

Monumenti UNESCO: 1

 

  1. Atollo di Bikini, sito di test sulle armi nucleari (2010) – Tra il 1948 e il 1956, qui hanno avuto luogo test militari statunitensi sulle armi nucleari.               

 

Parchi nazionali: –