NAURU

Data di creazione : 31 gennaio 1968

Breve storia in ordine cronologico:

XVIII secolo: l’isola fu scoperta dal navigatore europeo, il capitano britannico John Fearen nel 1798.

19° secolo: le potenze europee, tra cui Gran Bretagna e Germania, rivendicarono Nauru per i suoi ricchi giacimenti di fosfato.

XX secolo: durante la prima guerra mondiale il paese fu occupato dalle forze tedesche. Dopo la guerra, l’isola fu amministrata sotto un mandato australiano-britannico sotto la Società delle Nazioni.

1942-1945: durante la seconda guerra mondiale, Nauru fu occupata dalle forze giapponesi.

1947: il paese viene ceduto all’amministrazione di Australia, Gran Bretagna e Nuova Zelanda in base al cosiddetto “Accordo sul fosfato di Nauru”, che consente l’estrazione di fosfato sull’isola.

1968: Nauru dichiara l’indipendenza e diventa una repubblica indipendente.

1980: diventa membro delle Nazioni Unite (ONU).

Presente: Nauru è una piccola isola con risorse limitate, ma mantiene ancora la sua indipendenza e l’appartenenza alle organizzazioni internazionali.

 

Abbreviazione internazionale : NAU

 

Valuta : dollaro australiano (AUD)

Nauru non ha una propria valuta e quindi utilizza il dollaro australiano.

 

Dominio Internet : .nr

 

Prefisso telefonico : +674

 

Fuso orario : GMT +12

 

Geografia :

L’isola si trova nella regione centrale del Pacifico e fa parte della cosiddetta Micronesia.

È un’isola corallina, il che significa che non ha porti naturali. La costa dell’isola è costituita da scogliere e formazioni coralline.

La maggior parte dell’isola è bassa e pianeggiante, ad eccezione di alcune colline che raggiungono un’altezza di diverse decine di metri sul livello del mare.

Non ha fiumi che scorrono permanentemente e riserve di acqua dolce. L’approvvigionamento idrico dipende quindi dalle precipitazioni e dal trattamento dell’acqua di mare.

 

Vetta più alta : Command Ridge 70 m sopra il livello del mare

Command Ridge è una delle numerose colline dell’isola e si trova nell’entroterra. È il punto più alto dell’isola.

 

Clima :

Le temperature a Nauru rimangono elevate durante tutto l’anno. Le temperature massime medie si aggirano intorno ai 30-32 °C (86-90 °F), e le temperature minime medie rimangono intorno ai 24-26 °C (75-79 °F). Le differenze di temperatura tra le stagioni sono relativamente piccole.

Il clima è umido, con maggiore umidità durante le stagioni delle piogge. La stagione delle piogge solitamente arriva tra novembre e febbraio.

È considerata un’isola secca. Le precipitazioni medie annue variano tra 1.500 e 2.000 millimetri. La stagione delle piogge è spesso associata a piogge e temporali brevi ma intensi.

Nauru può essere interessata dai cicloni tropicali, soprattutto durante la stagione delle piogge.

 

Fauna e flora :

Nauru ospita diverse specie di uccelli marini, tra cui albatros, fregate e vari tipi di gabbiani.

Le barriere coralline sono una parte importante dell’ecosistema. Queste barriere coralline ospitano molte specie di coralli e organismi marini.

La vegetazione autoctona di Nauru è stata colpita dall’estrazione di fosfato ed è ora molto limitata. In passato, parti dell’isola erano ricoperte da rigogliose foreste, ma l’estrazione di fosfato ha causato la deforestazione e il degrado del suolo.

Qui sono comuni i cactus come il fico d’india. Queste piante si adattano bene alle condizioni più secche dell’isola.

 

Agricoltura :

L’agricoltura sull’isola di Nauru è molto limitata e difficile a causa delle specifiche condizioni geografiche e climatiche.

A Nauru viene coltivata una varietà di colture, tra cui verdure (ad esempio pomodori, cetrioli), frutta tropicale (ad esempio banane, papaia) e spezie. Le colture vengono solitamente coltivate per il consumo locale.

La pesca svolge un ruolo importante nella sicurezza alimentare. I pescatori locali pescano pesce e frutti di mare, che costituiscono una parte importante della dieta.

Il paese dipende dalle importazioni di molti prodotti alimentari da altri paesi, in particolare dall’Australia. Ciò include alimenti come cereali, carne, latticini e altri alimenti di base.

 

Estrazione delle materie prime :

L’estrazione del fosfato a Nauru iniziò negli anni ’20 sotto l’amministrazione britannica e australiana. I depositi di fosfati dell’isola erano molto ricchi e costituivano una delle principali fonti di fosfati sul mercato mondiale.

Divenne la principale fonte di reddito per Nauru e ebbe un’influenza significativa sullo sviluppo economico dell’isola. Negli anni ’70 Nauru era una delle nazioni più ricche del mondo grazie ai proventi derivanti dall’estrazione del fosfato.

I ricchi giacimenti di fosfato venivano estratti in modo intensivo e senza riguardo per la protezione dell’ambiente. L’attività mineraria ha causato il degrado del territorio e la deforestazione, con gravi conseguenze per l’ecosistema dell’isola.

Nel corso del tempo, la maggior parte dei fosfati dell’isola si è esaurita. L’attività mineraria è praticamente terminata alla fine del XX secolo. Nauru sta ora cercando di diversificare la propria economia e cercare nuove modalità di reddito.

 

Industria :

L’industria sull’isola di Nauru è limitata a causa della sua piccola area, dell’isolamento geografico e dell’insufficienza delle materie prime.

Sull’isola sono presenti industrie più piccole come la trasformazione alimentare, piccoli laboratori artigianali e l’edilizia. Ma queste industrie sono limitate a causa del mercato piccolo e delle risorse limitate.

 

Servizi e altri settori dell’economia : turismo, trasporti marittimi

 

Punti di interesse naturali e storici : Command Ridge, Yaren, spiagge, Lago Buada, Moqua Cave

Il paese ha un potenziale per l’ecoturismo grazie alle sue barriere coralline, alla vita marina e alle bellissime spiagge.

Ci sono anche attrazioni storiche e culturali sull’isola, tra cui un cimitero della Lapponia, antichi murales in pietra calcarea e templi.

Nauru può essere attraente per i turisti che cercano un luogo tranquillo e appartato dove rilassarsi. Non c’è turismo di massa sull’isola.

 

 

Forma di governo: repubblica parlamentare

Nauru è una repubblica parlamentare in cui il capo dello stato e del governo è il presidente.

Il potere legislativo su Nauru è conferito a un parlamento unicamerale chiamato Parlamento di Nauru. Il parlamento è composto da 19 membri eletti ogni tre anni dai cittadini di Nauru.

Il presidente di Nauru ha l’autorità e la responsabilità di governare il paese.

Sebbene Nauru sia una piccola nazione insulare con risorse limitate, il processo democratico e la governance sono aspetti chiave del suo sistema politico.

 

Capitale : Ufficialmente nessuna (Yaren)

Yaren funge da capitale di Nauru ed è il centro delle attività governative, inclusa la sede del palazzo presidenziale, del palazzo del parlamento e di altri uffici governativi.

 

Superficie : 21 km2

 

Popolazione : 11.000 (2022)

La popolazione di Nauru è etnicamente omogenea ed è composta principalmente da Nauruani, che sono gli abitanti originari dell’isola.

Ha la sua cultura, tradizioni e lingua che è Nauruan. A causa della piccola popolazione dell’isola e dell’isolamento, la società di Nauru è relativamente unita e la cultura comprende una varietà di festival e tradizioni culturali.

L’economia di Nauru è stata storicamente dipendente dall’estrazione del fosfato, che ha portato entrate significative e portato all’immigrazione di lavoratori dai paesi vicini, in particolare dalle Filippine e Kiribati.

 

Monumenti UNESCO: –

 

             

Parchi nazionali: 2

 

  1. Parco Nazionale Buada
  2. Parco Nazionale del Lago Nakuru