ISOLE SALOMONE

Data di creazione : 7 luglio 1978

Breve storia in ordine cronologico:

Periodo precoloniale: le Isole Salomone furono abitate da popolazioni indigene per migliaia di anni prima dell’arrivo degli esploratori europei. Esistono prove archeologiche dell’insediamento di queste isole già intorno al 2000 a.C

XVI secolo: nel 1568, l’esploratore spagnolo Álvaro de Mendaña de Neira scoprì le Isole Salomone e le chiamò in onore di Salomone.

Colonizzazione: durante il XIX e l’inizio del XX secolo, le isole divennero il bersaglio dei colonizzatori europei. Diverse parti dell’arcipelago erano controllate da varie potenze europee, tra cui Gran Bretagna e Germania.

Seconda Guerra Mondiale: durante la Seconda Guerra Mondiale, furono un importante campo di battaglia tra gli Alleati e il Giappone nella cosiddetta Battaglia di Guadalcanal, una delle battaglie più famose dell’Oceano Pacifico.

Indipendenza: nel 1978 ottennero l’indipendenza dal Regno Unito e divennero uno stato indipendente. Questo periodo viene definito la fine dell’era coloniale.

 

Abbreviazione internazionale : SOL

 

Valuta : dollaro delle Isole Salomone (SBD)

Il dollaro salomone è la valuta ufficiale e la valuta utilizzata in tutte le zone dell’arcipelago.

 

Dominio Internet : .sb

 

Prefisso telefonico : +677

 

Fuso orario : GMT +11

 

Geografia :

Le Isole Salomone si trovano nella parte sud-occidentale dell’Oceano Pacifico in Melanesia. Si trovano a nord-est dell’Australia e a sud-est della Papua Nuova Guinea.

Forma un vasto arcipelago con numerose isole e gruppi di isole. Le isole più grandi sono Guadalcanal, Malaita, Makira, Santa Isabel e Nuova Georgia, ma ci sono molte altre isole minori.

Hanno un terreno diversificato, comprese montagne, foreste pluviali, fiumi e bellissime aree costiere. Alcune parti dell’arcipelago sono di origine vulcanica.

 

Vetta più alta : Monte Popomanaseu 2335 m sopra il livello del mare

Questo massiccio picco montuoso fa parte della catena montuosa dell’isola di Guadalcanal e offre magnifiche viste sulla campagna circostante.

 

Clima :

Le temperature medie nelle Isole Salomone oscillano intorno ai 25-30°C per gran parte dell’anno. Le differenze di temperatura tra le singole stagioni sono piccole.

Le foreste pluviali delle isole mantengono l’umidità ad un livello elevato. La stagione delle piogge dura da novembre ad aprile, ed è chiamata la “stagione delle piogge”. Durante questo periodo la quantità di precipitazioni può essere davvero elevata.

Le Isole Salomone sono occasionalmente colpite da cicloni tropicali.

 

Fauna e flora :

Le Isole Salomone sono note per la loro abbondante avifauna. Numerose sono le specie di uccelli, tra cui pappagalli, piccioni e rapaci. Alcune specie, come il Cacatua dalle ali blu, sono endemiche della zona.

Il mondo sottomarino intorno alle isole è pieno di vari tipi di coralli e pesci. Le isole sono un luogo importante per le immersioni e lo snorkeling.

Le isole hanno estese foreste pluviali che contengono una vegetazione ricca e diversificata. Esistono molti tipi di alberi, fiori e felci.

 

Agricoltura :

Le principali colture coltivate sulle isole includono mais, manioca, patate dolci, taro, riso, canna da zucchero, caffè e cacao. Queste colture forniscono alimenti di base per i residenti locali.

Sulle isole cresce una varietà di frutti, tra cui banane, ananas, mango, papaya e agrumi.

La pesca è un’industria importante qui. Molti residenti si guadagnano da vivere pescando.

 

Estrazione delle materie prime :

Le Isole Salomone hanno estese foreste che contengono alberi pregiati. Il disboscamento è uno dei principali settori economici delle isole. Vengono esportati sia il legno grezzo che i prodotti in legno lavorato.

In passato anche l’estrazione di oro, nichel e bauxite era un’industria importante.

Qui sono molto diffuse le piantagioni di palma da olio. La produzione di olio di palma è un’industria importante. L’olio di palma viene utilizzato nell’industria alimentare, nonché nei prodotti cosmetici e per l’igiene.

 

Industria :

Il settore delle costruzioni sta crescendo in risposta allo sviluppo delle infrastrutture nelle isole. Qui vengono costruiti nuovi edifici, strade e altri progetti infrastrutturali.

 

Servizi e altri settori dell’economia : turismo, servizi, trasporti marittimi e aerei

 

Punti di interesse naturali e storici : città di Honiara, vulcano Kolombangara, cascate di Tenaru e Mataniko, spiagge, barriere coralline, insediamento di Mbangopingo

Le Isole Salomone offrono una natura meravigliosa, tra cui spiagge di sabbia bianca, foreste pluviali, catene montuose e barriere coralline sottomarine. Ci sono molti siti per immersioni e snorkeling, inclusi siti famosi come “Bonegi I” sull’isola di Guadalcanal.

La cultura e le tradizioni locali sono affascinanti e attraggono turisti che vogliono conoscere lo stile di vita e la storia locale. I visitatori possono vedere le danze tradizionali, la musica e le abilità artigianali della popolazione locale.

Alcune isole hanno siti storici associati alla Seconda Guerra Mondiale, come Guadalcanal, dove ebbe luogo la famosa battaglia di Guadalcanal. Questi luoghi attirano storici militari e appassionati di guerra.

 

 

Forma di governo: monarchia costituzionale

Il principale rappresentante statale delle Isole Salomone è il monarca britannico, che è anche il capo dello stato. Il monarca è rappresentato dal governatore generale, che ha un ruolo principalmente cerimoniale e svolge i compiti associati all’ufficio reale.

Il vero governo nelle Isole Salomone è esercitato da rappresentanti eletti dal popolo.

Il Parlamento, chiamato Assemblea Nazionale, è composto da due camere: l’Assemblea Legislativa e il Consiglio Esecutivo.

Il sistema politico salomonico è pluralistico e democratico, con cicli elettorali in cui i cittadini hanno l’opportunità di eleggere i propri rappresentanti in parlamento.

 

Capitale : Honiara

Honiara si trova sull’isola di Guadalcanal. La città è situata sulla costa nord-occidentale dell’isola e offre splendide viste sul mare. Honiara ha una ricca storia legata alla Seconda Guerra Mondiale.

 

Superficie : 28.446 km2

 

Popolazione : 700.000 (2022)

I principali gruppi etnici sono melanesiani, polinesiani e micronesiani. I melanesiani costituiscono la maggioranza della popolazione e sono considerati gli abitanti originari della zona.

La lingua ufficiale è l’inglese. Ogni isola o regione può avere la propria lingua o dialetto.

 

Monumenti UNESCO: 1

 

  1. East Rennell (1998) – Riserva Naturale del Lago Tegano. Il più grande atollo corallino del mondo.

               

Parchi nazionali: 1

 

  1. Parco Nazionale Regina Elisabetta