MOLDAVIA

Data di creazione : 27 agosto 1991

Breve storia in ordine cronologico:

7-13 secolo: Insediamento e formazione delle prime tribù slave e di gruppi etnici slavi orientali nel territorio dell’odierna Moldavia.

14-15 secolo: L’emergere dei principati indipendenti di Moldavia e Valacchia. La Moldavia raggiunge il suo apice sotto il governo del principe Stefano III. il Grande, chiamato Stefano il Grande.

16.-18. secolo: Moldavia e Valacchia sono spesso governate dall’Impero Ottomano, segnando un periodo di dominio turco.

1812: Dopo la guerra russo-turca, la Russia annette la parte orientale della Moldavia (Bessarabia).

1859: Moldavia e Valacchia si uniscono in un unico stato sotto la guida di Alexander Jan Cuza, creando il Principato di Romania.

1917: La rivoluzione in Russia e l’indebolimento dell’Impero Ottomano permettono alla Romania di riconquistare la Bessarabia.

1940: L’Unione Sovietica occupa la Bessarabia come parte del Patto Ribbentrop-Molotov e crea la Repubblica Socialista Sovietica Moldava.

1991: Dopo il crollo dell’Unione Sovietica, la Moldavia dichiara l’indipendenza e diventa uno Stato indipendente.

1992: Guerra della Transnistria, quando la repubblica separatista transnistriana della Moldavia dichiara l’indipendenza.

 

Abbreviazione internazionale : MD

 

Valuta : Leu Moldavo (MDL)

Un leu è diviso in 100 mine. Oltre al leu moldavo vengono utilizzate anche altre valute come l’euro, soprattutto nelle zone turistiche.

 

Dominio Internet : .md

 

Prefisso telefonico : +373

 

Fuso orario : + 2 GMT

 

Geografia :

La Moldavia si trova tra l’Ucraina a est e la Romania a ovest. Il suo territorio è prevalentemente la parte orientale della regione storica della Moldavia.

Il paesaggio della Moldavia è prevalentemente pianeggiante con alcune catene montuose sul confine occidentale. A est si trova la valle del fiume Dniester, che forma un confine naturale con l’Ucraina.

 

Vetta più alta : Dealul Balanesti 430 m sopra il livello del mare

La montagna si trova nella parte occidentale della Moldavia, nel distretto di confine di Ungheni. È una delle vette dei Monti Cornesti.

La Moldavia è un paese prevalentemente pianeggiante, quindi la sua vetta più alta è notevolmente più bassa rispetto alle montagne di altre parti del mondo.

 

Clima :

Il paese ha un clima continentale con estati calde e inverni freddi.

L’estate è calda e secca con temperature medie intorno ai 25-30°C.

L’autunno porta temperature più miti e una maggiore umidità dell’aria.

L’inverno è freddo con temperature intorno ai 5-10 °C, le nevicate non sono insolite.

La primavera è il periodo in cui le temperature aumentano e iniziano le maggiori precipitazioni.

 

Fauna e flora:

La flora comprende diversi tipi di vegetazione. All’estremità occidentale del paese, soprattutto nei Carpazi, si trovano foreste decidue con alberi dominanti come faggi, querce, aceri e abeti. Queste foreste forniscono un importante ambiente naturale per molti animali.

Altri tipi di vegetazione caratteristici sono le steppe erbose e i prati, che si trovano principalmente nella parte orientale del paese. Qui troviamo diversi tipi di erbe, fiori ed erbe aromatiche come denti di leone, carici, carici e canne.

Sul territorio della Moldavia vivono diverse specie animali interessanti. Tra i mammiferi figurano caprioli, cinghiali, volpi, ricci e lepri. Le foreste della Moldavia ospitano numerose specie di uccelli, tra cui gazze, allodole, ghiandaie, picchi e cinciallegre.

Qui vivono anche rettili, come lucertole, vipere e anfibi, come rospi e cicaline.

 

Agricoltura :

Le principali colture agricole della Moldavia sono vino, frutta, verdura e cereali.

La Moldavia è nota per la sua lunga tradizione vinicola ed è uno dei principali esportatori di vino nell’Europa orientale. Estesi vigneti si trovano in varie parti del paese.

Un’altra coltura importante è quella della frutta e della verdura. Il paese produce una varietà di frutta come mele, pere, pesche, albicocche e prugne. Qui si coltivano anche verdure: pomodori, cetrioli, peperoni e patate.

 

Estrazione delle materie prime :

La Moldavia non è ricca di risorse naturali e l’estrazione di materie prime nel paese è limitata. Il paese ha pochi giacimenti di petrolio, gas naturale o altri metalli preziosi.

L’unica materia prima principale estratta in Moldavia è il sale. C’è una miniera di sale nella regione di Călărasi, vicino al fiume Dniester.

 

Industria :

Uno dei rami chiave dell’industria è l’industria alimentare. Grazie alle sue ricche risorse agricole, è specializzata nella produzione di vino, frutta, ortaggi, latticini e prodotti a base di carne. I vini moldavi hanno una qualità riconosciuta, il paese è noto per i suoi vigneti e la lunga tradizione di vinificazione.

L’industria tessile è un altro settore importante. Il paese dispone di fabbriche tessili che producono indumenti, tessuti e altri prodotti tessili per il mercato interno e per l’esportazione.

 

Servizi e altri settori dell’economia : servizi

 

Punti di interesse naturali e storici : le città di Chisinau e Saharna, le cantine Cricova, la grotta Emil Racovita, la riserva naturale di Codru, i monasteri Orheiul Vechi, Manastirea Curchi e Tipova

Il turismo in Moldavia è relativamente piccolo, il paese offre numerosi luoghi interessanti e attraenti per i visitatori.

La principale attrazione turistica sono i vigneti e le regioni vinicole. Il paese ha una lunga tradizione di vinificazione e offre visite guidate ai vigneti e alle cantine. Molti visitatori vengono per degustare diversi tipi di vino e conoscere il processo di produzione. Il centro principale dell’enoturismo è la regione di Codru.

Una zona attraente è la regione di Bălți, la seconda città più grande della Moldavia. Qui i visitatori possono visitare il parco cittadino di Bălți, la chiesa cattolica romana o godersi una passeggiata nel centro storico della città.

Un altro luogo interessante è la capitale Chisinau.

 

 

Forma di  governo : repubblica parlamentare

La Moldavia è una repubblica parlamentare con un sistema di governo democratico basato sul principio della separazione dei poteri. L’apparato statale comprende tre componenti principali, ciascuna delle quali ha i propri poteri e responsabilità specifici.

Il potere esecutivo nel paese è detenuto dal presidente, che è il capo dello stato. È eletto direttamente dai cittadini per un mandato di cinque anni. Sebbene il presidente abbia poteri limitati e il suo ruolo sia più cerimoniale, svolge un ruolo importante come simbolo dell’unità della nazione e rappresenta il paese sulla scena internazionale. Il primo ministro, nominato dal presidente, ha un vero potere esecutivo, il suo governo deve conquistare la fiducia del parlamento. Il primo ministro e il governo sono responsabili della gestione del paese, dell’attuazione delle politiche e della realizzazione dei programmi governativi.

Il potere legislativo è esercitato dal Parlamento, noto come Grande Assemblea Nazionale, che è unicamerale ed è composto da 101 deputati. I membri del Parlamento sono eletti dai cittadini per un mandato di quattro anni attraverso elezioni generali. Il Parlamento ha il potere di emanare leggi, approvare il bilancio statale, esercitare il controllo sul governo e svolgere altri compiti legislativi.

La magistratura è indipendente e separata dai rami esecutivo e legislativo. La Corte Suprema è la massima autorità giudiziaria e ha il compito di vigilare sulla correttezza del procedimento giudiziario e di garantire il rispetto dell’ordinamento giuridico. Il paese ha anche tribunali di grado inferiore e una corte costituzionale che vigila sulla conformità delle leggi alla costituzione.

La Moldavia è una repubblica democratica che rispetta i principi fondamentali dello stato di diritto e rispetta i diritti umani.

 

Capitale : Chisinau

La città si trova nel sud-est del paese ed è la città più grande della Moldavia.

Ha una lunga storia, è stata fondata nel 1436. Durante la sua esistenza, ha subito molti cambiamenti ed è stata influenzata da diverse culture. Oggi è una città moderna con un’architettura diversificata, parchi, musei, gallerie ed eventi culturali.

Qui possiamo trovare molti monumenti storici, come la Cattedrale dell’Immacolata Concezione, il Palazzo Arcivescovile e la Piazza della Grande Assemblea Nazionale. La città è anche conosciuta per i suoi parchi verdi e viali che le conferiscono un’atmosfera piacevole.

 

Superficie : 33.843 KM2

 

Popolazione : 2.600.000 (2022)

La composizione etnica della popolazione è diversificata. Il gruppo predominante è quello dei Moldavi, che costituiscono la maggioranza della popolazione. I Moldavi sono di origine slava e parlano la lingua moldava, che è molto simile al rumeno.

Oltre ai Moldavi, la popolazione comprende anche diversi gruppi etnici minoritari come Ucraini, Russi, Gagauzi, Bulgari ed altri. Ucraini e russi sono i gruppi minoritari più significativi e vivono principalmente nel nord e nell’est del paese.

 

Monumenti UNESCO: 1

 

  1. Arco geodetico di Struve – Questo monumento è un progetto congiunto di 10 paesi europei, inclusa la Moldavia, che è stato utilizzato per misurare le dimensioni e la forma della Terra nel 19° secolo. L’arco di Struve comprende 34 punti sul territorio di questi paesi e rappresenta un risultato importante nel campo della geodesia e della cartografia. In Moldavia c’è un punto nella capitale Chisinau.

 

Parchi nazionali: 1

 

  1. Parco Nazionale Orheiul Vechi