HAITI

Data di creazione : 1 gennaio 1804

Breve storia in ordine cronologico:

1492 – Cristoforo Colombo scopre l’isola di Hispaniola (l’attuale Haiti e Repubblica Dominicana) durante il suo primo viaggio nelle Americhe.

1492 – XVI secolo – Gli spagnoli iniziano a colonizzare Hispaniola e a sottomettere i nativi.

1697 – La Spagna cede la parte occidentale di Hispaniola alla Francia sotto il nome di Saint-Domingue.

XVIII secolo – Saint-Domingue diventa una delle colonie più ricche del mondo grazie al sistema delle piantagioni e alla tratta degli schiavi.

1791 – A Saint-Domingue scoppia una ribellione degli schiavi che porta ad una lunga lotta per l’indipendenza.

1804 – Haiti dichiara l’indipendenza dalla Francia, diventando la prima repubblica guidata da ex schiavi.

19° secolo – Attraversò cambiamenti politici, conflitti e difficoltà economiche, comprese le interferenze straniere.

1915 – Gli Stati Uniti intervengono ad Haiti e occupano il paese fino al 1934.

1957 – François Duvalier, detto “Papa Doc”, diventa presidente e in seguito si autoproclama presidente a vita, governando con mano pesante e instaurando una brutale dittatura.

1971 – Muore François Duvalier e gli succede il figlio Jean-Claude Duvalier, detto “Baby Doc”.

1986 – In seguito alle proteste di massa, Baby Doc Duvalier viene rovesciato e fugge in esilio.

1990 – Jean-Bertrand Aristide viene eletto democraticamente presidente, ma il suo governo è segnato dall’instabilità politica.

2004 – Aristide viene nuovamente rovesciato durante i disordini.

2010 – Haiti viene colpita da un devastante terremoto che causa ingenti perdite di vite umane e di infrastrutture.

 

Abbreviazione internazionale : RH

 

Valuta : Gourde haitiano (HTG)

La zucca haitiana è divisa in unità più piccole chiamate centesimi. La valuta prende il nome dall’orafo spagnolo Juan Sebastián Gourd, che prestò servizio come ufficiale finanziario a Hispaniola nel XVI secolo.

Anche il dollaro statunitense era ampiamente utilizzato nel paese.

 

Dominio Internet : .ht

 

Prefisso telefonico : +509

 

Fuso orario : -5 GMT

 

Geografia :

Haiti condivide l’isola di Hispaniola con la Repubblica Dominicana. Si trova tra il Mar dei Caraibi a sud e l’Oceano Atlantico a nord.

Il paese è noto per il suo paesaggio montuoso.

Ha una lunga costa con bellissime spiagge e barriere coralline. Queste aree sono preziose per il turismo e la pesca.

È ricco di bellezze naturali, comprese regioni montuose, foreste pluviali, fiumi e coste. Ci sono bellissime spiagge e barriere coralline sulla costa.

 

Vetta più alta : Pic La Selle 2680 m sul livello del mare

Il Pic La Selle è la montagna più alta del Massif de la Selle, situata nella parte centrale della parte occidentale di Haiti. Questa catena montuosa fa parte del sistema montuoso della Cordillera Centrale che si estende attraverso Haiti.

 

Clima :

Il paese si trova in un clima tropicale, con temperature elevate prevalenti durante gran parte dell’anno. In media oscillano tra 24 °C e 34 °C.

Haiti è soggetta agli uragani, soprattutto durante la stagione delle piogge.

L’umidità è caratteristica per tutto l’anno. Durante la stagione delle piogge, l’umidità aumenta.

 

Fauna e flora:

Haiti ha una lunga storia di coltivazione di alberi di caffè.

Nelle piantagioni vengono coltivati ​​i banani, che sono parte integrante della dieta.

Le zone costiere ospitano numerose specie di palme che costituiscono la caratteristica quinta della costa caraibica.

Tra gli alberi importanti figura anche il mogano, il cui legno ha importanti utilizzi economici.

La donna amazzonica haitiana è il simbolo nazionale del paese. Tuttavia, questo pappagallo è in pericolo a causa della caccia illegale e della perdita di habitat.

Una specie di mammifero unica è il solenodonte haitiano, una piccola creatura notturna endemica dell’isola di Hispaniola.

Un elemento interessante della fauna haitiana è anche il coccodrillo americano, che abita alcune zone acquatiche nel sud e nell’ovest del paese.

Il Mar dei Caraibi ospita diverse specie di tartarughe marine che vengono sulle spiagge per deporre le uova.

 

Agricoltura :

Il mango è un popolare raccolto di frutta tropicale coltivato in diverse parti di Haiti.

Il paese ha una lunga storia di coltivazione del caffè. I chicchi di caffè sono tra i prodotti più importanti per l’esportazione qui.

Agrumi come arance, mandarini e pompelmi vengono coltivati ​​sia per il consumo locale che per l’esportazione.

Questa nazione caraibica senza sbocco sul mare ha ricchi ecosistemi marini che offrono opportunità di pesca.

 

Estrazione delle materie prime :

Haiti è stata storicamente associata all’estrazione dell’oro.

Ha anche alcune riserve di rame e altri metalli. Tuttavia, l’estrazione di questi metalli può essere complicata a causa delle condizioni geologiche e del mancato sviluppo dell’industria mineraria.

 

Industria:

L’industria tessile è stato uno dei pochi settori industriali a ricevere una certa attenzione.

La lavorazione della canna da zucchero ha una lunga storia nel paese.

La ripresa dai disastri naturali e gli investimenti nelle infrastrutture possono creare domanda di servizi di costruzione.

 

Servizi e altri settori dell’economia : sottosviluppato, turismo

 

Punti di interesse naturali e storici : Port-Au-Prince, Cittadella Laferrière, Palazzo Sans-Souci, spiagge, Isola Tortuga

Haiti ha bellissime spiagge, regioni montuose e monumenti storici che potrebbero attrarre turisti alla ricerca di un’esperienza autentica e diversa.

Le spiagge più famose includono Labadie, Kokoye e Port Salut. Questi luoghi offrono relax, attività acquatiche e indimenticabili viste sull’oceano.

Anche i tesori storici e culturali rappresentano una grande attrazione per i turisti. Il Palazzo Sans-Souci, antica residenza del re Enrico I, merita una visita per la sua architettura unica e il suo significato storico. Il museo Musée du Panthéon National Haïtie a Port-au-Prince offre una panoramica della ricca storia e cultura di Haiti attraverso opere d’arte e manufatti storici.

 

 

Forma di governo: repubblica semipresidenziale

Il paese ha un sistema democratico presidenziale e il sistema politico è una repubblica presidenziale. Il presidente svolge un ruolo chiave sia come capo di stato che come capo del governo.

Il presidente è il massimo rappresentante dello Stato e dispone di ampi poteri nella sfera esecutiva. È eletto direttamente dal popolo per un mandato di cinque anni e ha il potere di nominare ministri e alti funzionari. Il presidente svolge anche un ruolo importante nella politica estera e nella rappresentanza del paese.

Il potere legislativo è esercitato da un parlamento bicamerale. Questo parlamento è composto dal Senato e dalla Camera dei Rappresentanti. Il Senato ha 30 membri eletti per un mandato di sei anni, mentre la Camera dei Rappresentanti ha 119 membri eletti per un mandato di quattro anni. Il Parlamento è responsabile del processo legislativo e del processo legislativo.

 

Capitale : Port-Au-Price

La città si trova sulla costa del Mar dei Caraibi, nella parte occidentale dell’isola di Hispaniola.

Qui si trovano edifici governativi, istituzioni educative, strutture culturali e centri commerciali. Port-au-Prince è anche il luogo in cui si concentra la maggior parte dell’attività economica ed è un importante snodo dei trasporti dove si incontrano strade e vie di comunicazione.

Anche Port-au-Prince è stata colpita da un devastante terremoto nel 2010, che ha avuto un impatto devastante sulla città e sull’intero paese. Nonostante questa tragedia, rimane la capitale di Haiti e il centro di molti aspetti della vita locale.

 

Superficie : 27.750 km2

 

Popolazione : 11.700.000 (2022)

La maggior parte della popolazione ha radici africane, risultato della storia della schiavitù e della tratta transatlantica degli schiavi. C’è anche un certo grado di mescolanza razziale tra influenze africane, europee e dei nativi americani.

La lingua ufficiale è il francese, che affonda le sue radici nell’epoca coloniale.

La maggior parte della popolazione pratica religioni sincretiche che combinano vari elementi del cristianesimo con le pratiche religiose tradizionali africane. Anche il voodoo è una religione importante nel paese.

 

Monumenti UNESCO: 1

 

  1. Cittadella Laferrière, Sans-Souci e Ramiers (1982) – Questo complesso di monumenti storici comprende tre siti chiave associati alla storia haitiana e alla rivoluzione per l’indipendenza della fine del XVIII secolo. La Cittadella Laferrière è un’imponente fortezza. Il Palazzo Sans-Souci fu costruito dal re Enrico I, che fu un capo militare e in seguito il primo re di Haiti indipendente. Ramiers è la terza parte di questo parco storico nazionale e comprende i resti della fortezza che avrebbe dovuto proteggere gli accessi alla Cittadella Laferrière.

 

Parchi nazionali: 16

 

  1. Parco Nazionale della Visite
  2. Parco Nazionale Pic Macaya
  3. Parco Nazionale delle Grandi Colline
  4. Parco Nazionale del Grand Bois
  5. Parco Nazionale delle Due Mamelles
  6. Parco Nazionale – Cittadella, Palazzo Sans-Souci
  7. Parco Nazionale Urbano di Martissant
  8. Parco Nazionale del Pelerin
  9. Parco Nazionale Canapé-Vert
  10. Parco Nazionale Lagon des Huîtres
  11. Parco Nazionale di Sant’Eau
  12. Parco Nazionale della Foresta dei Pins
  13. Parco Nazionale delle Tre Baie
  14. Parco Nazionale dell’Île-à-Vache
  15. Parco storico nazionale Les Matheux
  16. Parco Nazionale della Zona Riserva Péligre