Guinea – popis země

GUINEA

Data di creazione : 2 ottobre 1958

Breve storia in ordine cronologico:

1958: Il 2 ottobre 1958, la Guinea ottiene l’indipendenza dalla Francia sotto la guida di Ahmed Séka Touré, un momento storico nella creazione di uno Stato indipendente.

1984: Dopo il lungo regno di Ahmed Séka Touré, subentra Lansano Conté. Seguì un periodo di stabilità politica.

2008: in seguito alla morte di Lansana Conté il 23 dicembre 2008, la Guinea è precipitata in un tumulto politico, compreso un colpo di stato militare.

2010: si tengono le prime elezioni democratiche del paese, che portano al potere Alpha Condé.

2011: la Guinea celebra il 53° anniversario della sua indipendenza.

2020: le elezioni presidenziali si sono svolte nel paese in un ambiente controverso.

2021: il presidente Alpha Condé viene rovesciato da un colpo di stato militare nel settembre 2021, che ha avuto un impatto significativo sulla situazione politica in Guinea.

 

Abbreviazione internazionale : GN

 

Valuta : franco guineano (GNF)

Il franco guineano è la valuta ufficiale e viene utilizzato nei pagamenti e negli scambi in tutto il paese. Il franco guineano può essere diviso in unità più piccole di centesimi.

 

Dominio Internet : .gn

 

Prefisso telefonico : +224

 

Fuso orario : GMT 0

 

Geografia :

La Guinea si trova sulla costa occidentale dell’Africa e ha accesso all’Oceano Atlantico a ovest. Confina con numerosi altri paesi africani: Guinea-Bissau, Sierra Leone, Liberia, Costa d’Avorio, Mali e Senegal.

La maggior parte del paese è montuoso. La parte centrale e orientale della Guinea è coperta dalla catena montuosa Fouta Djallon, composta da alte montagne, valli e cascate. La parte occidentale del paese è costituita principalmente da pianure e pianure costiere. Il paese è ricco di fiumi e risorse idriche. Il fiume più grande è il Niger, che scorre nella parte orientale. Altri fiumi importanti sono il Senegal, il Gambia e il Milo, che sono importanti fonti per la pesca, l’agricoltura e i trasporti.

Il paese ha una costa breve ma significativa sull’Oceano Atlantico. Ciò dà al paese l’accesso al mare, sostenendo le attività di pesca e commercio.

 

Vetta più alta : Monte Nimba 1.752 m sul livello del mare

Caratterizzati da splendidi paesaggi montani, foreste pluviali e un importante ecosistema, i Monti Nimba si trovano al confine tra Guinea, Liberia e Costa d’Avorio.

 

Clima :

La maggior parte della Guinea ha un clima tropicale. Ciò significa che ci sono temperature elevate durante tutto l’anno con poche variazioni stagionali. Le temperature medie variano tra 24°C e 30°C.

La stagione delle piogge dura da giugno a novembre. Durante questo periodo, il paese è soggetto a forti piogge, che spesso possono essere intense e causare inondazioni.

La stagione secca va da dicembre a maggio. Durante questo periodo le precipitazioni diminuiscono e le temperature possono essere elevate, soprattutto nei mesi di febbraio e marzo.

La costa della Guinea, sull’Oceano Atlantico, ha un’influenza significativa sul clima. Le correnti oceaniche rendono la costa generalmente più umida e le temperature più miti rispetto all’entroterra.

 

Fauna e flora :

Gli elefanti della savana sono una delle specie distintive della megafauna africana e abitano varie aree del paese, comprese le savane e i parchi nazionali.

I leoni erano comuni qui, ma sono diventati una specie in via di estinzione a causa della caccia e della perdita di habitat. La foresta pluviale della Guinea ospita gli scimpanzé.

L’ippopotamo vive nei fiumi e nei laghi della Guinea. Varie specie di coccodrilli, come il coccodrillo del Nilo, si trovano nei fiumi e nei laghi.

La fauna guineana comprende varie specie di uccelli, come pappagalli, falchi e varie specie di uccelli acquatici. L’antilope rosso-marrone abita le savane e le praterie.

La parte orientale, in particolare la catena montuosa del Fouta Djallon, è ricoperta da bellissime foreste pluviali, dove crescono vari tipi di alberi, orchidee e felci.

Le aree della savana sono ricche di erbe e arbusti, tipici degli ecosistemi della savana.

Le zone costiere ospitano estese foreste di mangrovie che forniscono un habitat importante per una varietà di specie di pesci e uccelli.

 

Agricoltura :

Le principali colture coltivate qui sono riso, manioca, banane, patate dolci, arachidi, mais e palma da olio. Il riso è la coltura più importante e costituisce l’alimento base per la maggior parte della popolazione.

La Guinea è anche nota per la produzione di caffè e cacao, che sono importanti colture da esportazione. Anche l’allevamento di bovini, ovini, caprini e pollame svolge un ruolo importante nell’agricoltura.

Molti contadini utilizzano ancora metodi agricoli tradizionali come l’aratura manuale, la semina e la raccolta manuale. L’agricoltura meccanizzata è meno comune, soprattutto nelle zone rurali.

 

Estrazione delle materie prime :

La Guinea è uno dei maggiori produttori mondiali di bauxite, la principale materia prima per la produzione di alluminio. Le esportazioni di bauxite sono di vitale importanza per l’economia del paese.

Nel paese viene estratto il minerale di ferro, che è un’importante materia prima per la produzione di ferro e acciaio. Anche qui l’estrazione dell’oro sta diventando sempre più importante.

Esistono anche depositi di diamanti, sebbene l’estrazione dei diamanti venga spesso effettuata illegalmente.

Oltre alla bauxite, al minerale di ferro, all’oro e ai diamanti, qui vengono estratti anche vari altri minerali come cromite, uranio, titanio e altri.

 

Industria :

Con lo sviluppo delle infrastrutture, comprese strade, porti e progetti energetici, qui l’edilizia è diventata un’industria importante.

L’industria della lavorazione del legno comprende l’estrazione e la lavorazione del legno per l’edilizia e per i mobili. Ci sono fabbriche tessili che producono abbigliamento e prodotti tessili per il mercato locale.

La raffineria della Guinea trasforma il petrolio greggio in vari prodotti petroliferi come benzina, diesel e gasolio da riscaldamento.

 

Servizi e altri settori dell’economia : trasporti, servizi, turismo

 

Punti di interesse naturali e storiche : le città di Conakry e Labé, le zone di Fouta Djallon e Sobané, la riserva naturale del Mont Nimba.

Il turismo in Guinea non è sviluppato come in altri paesi africani. Il paese offre ancora alcune destinazioni e opportunità attraenti per i viaggiatori che desiderano esplorare luoghi meno conosciuti ed esotici. La costa atlantica della Guinea offre bellissime spiagge e opportunità per la pesca e gli sport acquatici. Anche le città costiere come Conakry offrono opportunità per esplorare la cultura e la gastronomia locale. Nella parte settentrionale della Guinea si trova il deserto del Fouta Djallon, adatto per avventure e spedizioni.

Il paese ha diversi monumenti storici, tra cui la fortezza di Conakry, che è un residuo dell’eredità coloniale.

 

Parchi acquatici:

 

Forma di governo: repubblica presidenziale

Il Presidente della Repubblica è la guida suprema del Paese e detiene il potere esecutivo. Viene eletto alle elezioni presidenziali regolari per un mandato di cinque anni.

Il governo è un esecutivo unitario in cui il presidente ricopre il ruolo di capo di Stato e primo ministro.

La composizione parlamentare della Guinea comprende un parlamento unicamerale noto come Assemblea Nazionale. L’Assemblea Nazionale ha il compito di approvare le leggi e rappresentare gli interessi dei cittadini.

Il sistema giudiziario in Guinea è indipendente ed è costituito da un sistema di tribunali civili, amministrativi e una corte costituzionale. La massima autorità giudiziaria è la Corte Suprema.

 

Capitale : Conakry

Si trova sulla costa occidentale del paese ed è circondata dalla penisola di Kalou.

Conakry fu colonizzata dai francesi nel XIX secolo e divenne parte dell’Impero francese. Dopo l’indipendenza della Guinea nel 1958, Conakry divenne la capitale della neonata repubblica.

Alcuni dei luoghi di interesse di Conakry includono il Palazzo Nazionale, l’Università Gamal Abdel Nasser, i mercati locali e il monumento Samory Touré.

 

Superficie : 245.857 km2

 

Popolazione : 13.240.000 (2022)

La Guinea ha una popolazione etnica diversificata, di cui i Peulh sono il gruppo principale. La maggioranza della popolazione professa l’Islam, che è la religione principale, seguita da quella tradizionale africana e dal cristianesimo. La lingua ufficiale è il francese, conseguenza dell’eredità coloniale quando la Guinea era una colonia francese.

La popolazione guineana si trova ad affrontare diversi problemi nel settore sanitario, vi è un’elevata incidenza di diverse malattie come la malaria, la tubercolosi e la malnutrizione.

 

Monumenti UNESCO: 1

 

  1. Riserva Naturale del Monte Nimba (1981) – Una rigorosa riserva naturale che protegge la ricca flora e fauna.

                

Parchi nazionali: 2

 

  1. Parco Nazionale Badiar
  2. Parco Nazionale dell’Alto Niger