ECUADOR

Data di creazione : 24 maggio 1822

Breve storia in ordine cronologico:

Periodo precoloniale: prima dell’arrivo dei conquistatori spagnoli, quello che oggi è l’Ecuador era abitato da varie culture dei nativi americani, tra cui il Quechua e lo Shuar.

Colonizzazione spagnola (XVI secolo): l’Ecuador fu conquistato dagli spagnoli sotto Francisco Pizarro. Divenne parte dell’Impero spagnolo e rimase sotto il dominio spagnolo per oltre 300 anni.

XIX secolo: durante le lotte per l’indipendenza dell’inizio del XIX secolo, l’Ecuador divenne parte di varie entità politiche, tra cui la Gran Colombia sotto la guida di Simón Bolívar. Ottenne l’indipendenza dalla Spagna nel 1830.

XIX e XX secolo: seguì un lungo periodo di disordini politici, guerre civili e successione di diversi governanti e regimi.

1941: L’Ecuador intraprende un conflitto militare con il Perù sui confini. Il risultato fu la perdita di parte del territorio dalla parte dell’Ecuador.

1970-80: attraversa un periodo di instabilità politica e colpi di stato militari.

1999: l’Ecuador adotta il dollaro USA come valuta ufficiale in risposta ad una crisi economica.

 

Abbreviazione internazionale : EC

 

Valuta : dollaro americano (USD)

Dal 2000, la valuta ufficiale dell’Ecuador è il dollaro statunitense (USD). In Ecuador sono disponibili gli stessi tagli di banconote e monete utilizzati negli Stati Uniti.

 

Dominio Internet : .ec

 

Prefisso telefonico : +593

 

Fuso orario : -6 GMT

 

Geografia :

L’Ecuador è noto per le sue alte creste montuose che fanno parte delle Ande. Qui si trovano molti vulcani attivi, tra cui Cotopaxi, Tungurahua e Sangay. Il Cotopaxi è uno dei vulcani attivi più alti del mondo.

A est del paese si trova parte dell’Amazzonia, che è una foresta pluviale con estese foreste pluviali e sistemi fluviali.

Sulla costa occidentale si trova la pianura costiera, spesso chiamata Costa.

L’Ecuador comprende anche le Isole Galapagos, un arcipelago nell’Oceano Pacifico noto per la sua fauna e flora uniche. Le Isole Galapagos sono il luogo in cui Charles Darwin condusse le ricerche che portarono alla sua teoria dell’evoluzione.

La parte centrale dell’Ecuador è conosciuta come la Sierra, ovvero gli altopiani delle Ande.

 

Vetta più alta : Chimborazo 6310 m sul livello del mare

Questo vulcano si trova nella parte centrale del paese nella catena montuosa della Cordigliera Occidentale, che fa parte delle Ande.

 

Clima :

L’Ecuador ha un clima e un clima diversificati che dipendono dalla posizione geografica specifica. Ciò significa che puoi sperimentare sia il caldo clima tropicale della foresta pluviale che le condizioni più fresche delle alte Ande.

La regione amazzonica ha un clima tropicale con temperature elevate ed elevata umidità durante tutto l’anno. Le piogge qui sono frequenti e molto intense.

Sulla costa occidentale si trova una zona marittima con clima caldo e umido. La stagione delle piogge solitamente va da dicembre a maggio.

Gli altopiani andini hanno un clima molto più fresco rispetto alle zone costiere. La stagione delle piogge nella regione montuosa dura solitamente da ottobre a maggio.

Nella zona montuosa sopra il limite del bosco, il cosiddetto Paramo, le temperature sono molto più fresche e costanti. Questa zona è caratterizzata da prati e paludi di alta montagna.

Le Galapagos hanno un clima da subtropicale a caldo oceanico.

 

Fauna e flora:

Il condor andino è un grande rapace e un simbolo delle Ande, compreso l’Ecuador. È uno degli uccelli volanti più grandi del mondo.

L’Ecuador ospita i giaguari, i felini più grandi delle Americhe.

Ocelot, questo piccolo felino si trova nelle foreste pluviali tropicali e nelle savane.

L’ara è una specie colorata di pappagallo che vive nelle foreste pluviali.

Il paese è noto per le sue ricche collezioni di orchidee. Ospita più di 4.000 specie diverse di questi fiori.

L’albero della gomma, da cui si ottiene la gomma, cresce nella foresta amazzonica.

La pianta della coca è originaria del Sud America ed è nota per i suoi effetti stimolanti.

La Cecropia è un albero comune nella foresta pluviale e fornisce cibo e riparo a molte specie di animali.

La Bromelia è una pianta che si trova spesso nelle foreste umide, ha caratteristici fiori multicolori.

 

Agricoltura :

L’Ecuador è uno dei maggiori produttori di banane al mondo. Questo raccolto è una componente significativa delle esportazioni ecuadoriane. Le banane vengono coltivate principalmente nella zona costiera (Costa).

Il paese è noto per il suo caffè di qualità, soprattutto proveniente dalla regione montuosa (Sierra). Le piantagioni di caffè sono diffuse negli altopiani andini.

È anche uno dei maggiori produttori di fave di cacao al mondo. Sono utilizzati per produrre cioccolato e altri prodotti a base di cacao.

Il riso viene coltivato in diverse parti del paese, sia per il consumo interno che per l’esportazione.

La produzione di olio di palma continua ad aumentare, soprattutto nella foresta amazzonica.

Anche verdure e cereali vengono coltivati ​​in diverse parti del paese per il consumo domestico.

 

Estrazione delle materie prime :

L’estrazione di petrolio e gas è uno dei settori più importanti dell’industria ecuadoriana. L’Ecuador è membro dell’Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio (OPEC). Il più grande giacimento petrolifero del paese è il giacimento di Shushufindi nella foresta amazzonica.

Il disboscamento della foresta amazzonica ha una lunga storia. Il paese estrae una varietà di legname, tra cui mogano e vari legni duri.

Il paese ha un’ampia fascia costiera sull’Oceano Pacifico e quindi la pesca qui gioca un ruolo importante.

L’Ecuador ha anche riserve di oro e altri metalli.

È anche un importante produttore di cemento grigio, utilizzato nell’edilizia e nelle infrastrutture.

 

Industria:

L’industria alimentare è un settore importante qui. Il paese è specializzato nella lavorazione di prodotti alimentari, compresa la lavorazione di banane, caffè, cacao, pesce e frutti di mare.

L’industria tessile e dell’abbigliamento si concentra sulla produzione di abbigliamento.

Grazie alla produzione petrolifera, il Paese dispone anche di un’industria di raffinazione.

L’industria chimica, compresa la produzione di fertilizzanti e prodotti chimici per l’agricoltura.

Il settore dell’energia elettrica comprende la produzione di energia elettrica prevalentemente da fonte idroelettrica.

L’industria della lavorazione del legno prevede la lavorazione del legno proveniente dalla foresta amazzonica per l’esportazione.

 

Servizi e altri settori dell’economia : trasporti marittimi, servizi, turismo

 

Punti di interesse naturali e storici : le città di Quito, Cuenca e Chimborazo, il vulcano Cotopaxi, il Parco Nazionale Sangay, le Isole Galapagos, la laguna di Quilotoa, la regione amazzonica

L’Ecuador è noto per la sua natura straordinaria, tra cui la foresta amazzonica, le alte Ande, i vulcani, le spiagge dell’Oceano Pacifico e l’esclusivo ecosistema delle Galapagos. I turisti possono esplorare una varietà di scenari naturali, tra cui il Cotopaxi, il vulcano attivo più alto del mondo, e il fiume Napo, che scorre attraverso la foresta pluviale amazzonica.

Lo stato sta cercando di promuovere l’ecoturismo e il turismo sostenibile. Ci sono molte riserve naturali protette e parchi nazionali che offrono opportunità di trekking, alpinismo, birdwatching e altre attività.

 

Parchi acquatici in Ecuador:

 

Forma di governo: repubblica presidenziale

Il paese ha un presidente come capo di stato e un governo che ha il potere esecutivo. Il presidente è un funzionario eletto e resta in carica quattro anni.

Il governo dell’Ecuador è composto da vari ministeri che gestiscono vari aspetti della governance statale, come la finanza, le relazioni estere, l’istruzione e altro.

Il potere legislativo è esercitato dall’Assemblea Nazionale, che si compone di due camere: la Camera dei Rappresentanti e il Senato. Anche i membri dell’Assemblea nazionale sono eletti in carica per un mandato di quattro anni. Il Parlamento svolge un ruolo chiave nel processo di elaborazione delle leggi e di supervisione dell’operato del governo.

Un sistema giudiziario indipendente, comprende la Corte Suprema e altri organi giudiziari. La magistratura è responsabile dell’applicazione delle leggi e della risoluzione delle controversie legali.

Oltre al governo federale, l’Ecuador ha anche province autonome e governi locali che hanno un certo grado di autorità nella gestione degli affari locali.

 

Capitale : Quito

Si trova nella parte centrale del paese, sugli altipiani andini, ad un’altitudine di circa 2.850 metri sul livello del mare. Quito si trova in una valle circondata da montagne e offre una splendida vista sulla campagna circostante.

Quito fu fondata dai conquistatori spagnoli nel 1534 su un sito che era un importante centro per la popolazione indigena Kichwa.

 

Superficie : 283.560 km2

 

Popolazione : 17.400.000 (2022)

L’Ecuador ha una composizione etnica diversificata. I principali gruppi etnici comprendono i meticci (discendenti di indiani ed europei), le tribù indigene indiane, la comunità afro-ecuadoriana e le minoranze di discendenza europea.

La lingua ufficiale è lo spagnolo. Tuttavia, molti residenti parlano anche lingue dei nativi americani come il Kichwa e lo Shuar.

Qui il cattolicesimo è la religione dominante, ma nel paese sono presenti anche minoranze di cristiani protestanti e altri gruppi religiosi.

L’Ecuador deve far fronte all’invecchiamento della popolazione a causa delle tendenze demografiche a lungo termine. Ciò ha implicazioni per l’assistenza sanitaria e il sistema pensionistico.

Molti ecuadoriani emigrano all’estero per lavoro, soprattutto negli Stati Uniti, in Spagna e in altri paesi, influenzando l’economia e le dinamiche sociali del paese.

 

Monumenti UNESCO: 5

 

  1. Quito (1978) – Capitale dell’Ecuador, si trova sulle Ande ed è nota per i suoi monumenti storici e l’architettura coloniale.
  2. Galapagos (1978) – Un arcipelago nell’Oceano Pacifico, famoso per la sua biodiversità unica e per le ricerche di Charles Darwin.
  3. Centro storico di Santa Ana de los Ríos de Cuenca (1999) – Il centro storico di Cuenca, Ecuador, che ha conservato l’architettura coloniale.
  4. Parco Nazionale Sangay (1983) – Area protetta in Ecuador, nota per la sua attività vulcanica e la sua fauna diversificata.
  5. Qhapaq Ñan (2014) – Una lunga rete di strade costruite dagli Inca in Sud America che servivano per il trasporto e la comunicazione in diverse parti dell’impero.

 

Parchi nazionali: 11

 

  1. Parco Nazionale Yasuni
  2. Parco Nazionale El Cajas
  3. Parco Nazionale Sangay
  4. Parco Nazionale Cotopaxi
  5. Parco Nazionale Machalilla
  6. Parco Nazionale delle Galapagos
  7. Parco Nazionale di Llanganates
  8. Parco Nazionale Sumaco Napo-Galeras
  9. Parco Nazionale Yacuri
  10. Parco nazionale Cayambe-Coca
  11. Parco Nazionale del Podocarpo